3 motivi per comprare il Nintendo Switch invece della PS4 Slim

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Nintendo Switch e PS4 Slim hanno differenti configurazioni hardware, ma in questo articolo vogliamo darvi alcune ragioni per cui il primo potrebbe essere una migliore acquisto da fare, a parte il prezzo.

Non serve una console più sottile ma vecchia

La PS4 Slim è solo una normale PS4 con un corpo più sottile e un paio di aggiustamenti. Alcune cose identiche di cui prendere nota sono gli otto core Jaguar e il processore AMD con base di clock di 1,6 GHz. Sia la PS4 che la PS4 Slim hanno 8 GB di RAM GDDR5. A differenza della PS4 Pro, le due console hanno anche la stessa identica capacità di elaborazione.

comprare nintendo switch

Dal momento che non ci sono molti miglioramenti nella PS4 Slim, i giocatori potrebbero voler cercare una nuova console, per questo il Nintendo Switch è la scelta giusta: un concetto nuovo di zecca molto diverso dalle console già disponibili sul mercato.

Si può giocare ovunque

Sony ha appena annunciato una variante per la PS4 Slim di colore bianco ghiaccio. Sembra bella ed elegante, ma i giocatori non saranno in grado di mostrarla agli amici fuori da casa.

Nintendo invece sta cercando di colmare il divario tra console casalinghe e portatili introducendo un dispositivo ibrido che consente di giocare anche in stile mobile, proponendosi sul mercato delle console portatili con il Nintendo Switch.

Giochi impressionanti in uscita per Nintendo Switch

Il Nintendo Switch, precedentemente noto col nome in codice ‘NX’, ha diversi giochi pronti in uscita il giorno del lancio a marzo: i titoli confermati includono The Legend of Zelda: The Breath of the Wild, Pokemon Stars, e la neo-aggiunta Elder Scrolls 5: Skyrim.

Il Nintendo Switch sarà venduto per 329 euro in Italia, un prezzo paragonabile a quello offerto da Sony per la sua PS4 Slim.

Ecco il video ufficiale di Nintendo con il quale ha introdotto la sua nuova console:


(Fonte)

Loading...

One Response

  1. Alessandro 14 gennaio 2017 Reply

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *