Apple conferma seri problemi per iOS 10

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Il mese scorso Forbes ha rivelato che iOS 10.1 aveva rimosso i dati della app Salute. Le lamentele sono arrivate roboanti sui social media e gli sviluppatori dell’app hanno avvisato gli utenti di non aggiornare il sistema operativo. Apple ha rifiutato le richieste di commento iniziali, ma ora ha finalmente riconosciuto il problema con il rilascio di iOS 10.1.1.

Con un peso di soli 70MB (la dimensione varia leggermente a seconda del dispositivo), iOS 10.1.1 non porta con sè patch di sicurezza ed ha solo una singola riga di descrizione: “Questo aggiornamento consente di risolvere bug tra cui un problema in cui i dati di Salute non venivano visualizzati da alcuni utenti”

ios 10 problemi informatblog

Ed ecco la buona notizia: una volta installato, iOS 10.1.1 non solo permette al vostro iPhone, iPad o iPod touch di avviare nuovamente il monitoraggio delle attività di Salute, ma ripristina anche tutti i dati mancanti. Questo è di vitale importanza, dato che un certo numero di utenti si affidano all’app per problemi anche gravi. Un esempio notevole: alcuni utenti su Twitter affermano di aver perso i loro dati sul diabete.

Di conseguenza Apple merita sia lode che un rimprovero in egual misura. Lode perché è stata rilasciata una correzione appena cinque giorni dopo il problema originale, e un rimprovero per aver lasciato gli utenti al buio in questo periodo, poichè Salute non è come altre app.

Per molti utenti Salute non è solo importante, ma essenziale per il loro benessere giorno per giorno. Quindi, scegliendo di entrare in questo settore, Apple si è assunta maggiori responsabilità e gli utenti dovrebbero avere almeno avuto aggiornamenti oltre al riconoscimento del problema, la conferma di una correzione in cantiere, e che i dati mancanti non erano stati persi e sarebbero stati ripristinati.

Non è un gioco: lasciare gli utenti di Salute in un limbo non va bene. Inutile dire che questa regola si applica a qualsiasi azienda che offre agli utenti una piattaforma progettata per monitorare i dati essenziali sulla salute (non stiamo parlando di un contapassi).

Apple ha dato un bell’esempio nel trattare il problema in modo rapido, ma possiamo solo sperare che lei e gli altri impareranno da questa comunicazione scadente. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *