Apple promette correggere il bug 1970 nei dispositivi iOS

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Apple ha annunciato che fornirà una correzione per il bug 1970 (di cui abbiamo abbondantemente parlato qui) scoperto nei dispositivi iOS a 64 bit in un aggiornamento del software imminente. La scorsa settimana infati è stato reso noto che modificare la data di un dispositivo iOS a maggio del 1970 o prima può far diventare inutilizzabile del tutto il dispositivo. Ciò significa che gli utenti non saranno più in grado di utilizzare il loro iPhone, iPad o iPod Touch, e il loro dispositivo passerà continuamente attraverso riavvii senza realmente accendersi.

Anche se Apple ha già riconosciuto il bug e ha promesso di fornire una correzione, la società non ha dato una ragione per cui il bug è presente. Tom Scott di NextEpisode ritiene che l’impostazione manuale della data a maggio del 1970 o al 1 gennaio 1970 su un iPhone o iPad causa un problema di interi negativi nell’ora di Unix.

iphone-bug-1970-informatblog

L’ora di Unix è il linguaggio usato dai sistemi operativi, in questo caso iOS 9, per rappresentare il tempo che passa. Esso consente ai computer di interpretare il tempo contando il numero di secondi trascorsi dal 1 gennaio 1970. Alcuni utenti hanno segnalato che il ripristino di un dispositivo tramite iTunes può risolvere il problema, ma è stato dimostrato che non funziona per tutti.

Il gigante tecnologico americano ha ricordato ai suoi clienti che se sono stati colpiti dal bug devono contattare il supporto Apple per l’assistenza. Secondo 9to5Mac, un diluvio di clienti hanno affollato AppleCare quando hanno scoperto il bug nei propri dispositivi.

Alcuni utenti hanno riferito di aver avuto una sostituzione del dispositivo nei Genius Bar degli Apple Store, mentre altri sono stati allontanati. Ci sono state anche segnalazioni su Reddit che alcuni clienti hanno intenzionalmente innescato il bug su modelli dimostrativi di iPhone e iPad che sono in mostra negli Apple Store.

Apple non ha fornito informazioni su come e quando esattamente la correzione sarà estesa agli utenti: non è chiaro se la società rilascerà una soluzione al problema con iOS 9.2.2 o semplicemente includerà la correzione per il bug nel prossimo iOS 9.3 che è previsto per essere rilasciato nel mese di marzo. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *