Apple Pay entra nel vivo in Cina da oggi 18 febbraio

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Il sistema di pagamento mobile di Apple, Apple Pay, sarà disponibile in Cina dal 18 febbraio per i clienti della Industrial and Commercial Bank of China (ICBC), secondo quanto i rappresentanti delle banche hanno scritto sui social media martedì.

Il gigante della tecnologia aveva precedentemente detto che il sistema sarebbe stato lanciato in Cina nei primi mesi del 2016, il che la rende il quinto paese dove Apple Pay è disponibile, accelerando così lo sviluppo di un nuovo flusso di entrate previsto.

apple-pay-cina-informatblog

Una portavoce di Apple ha rifiutato di commentare il post di CIBC sul lancio del servizio. L’istituto di credito sarà affiancato da una serie di altre aziende: il sito web cinese di Apple elenca infatti 19 istituti di credito cinesi come partner ufficiali di Apple Pay, e i media di stato hanno riferito che altre due banche potrebbero usare il servizio sin dal lancio del 18 febbraio.

La Cina è il secondo mercato di Apple per fatturato, ma la società deve affrontare una dura battaglia per soddisfare le esigenze della popolazione in fatto di pagamenti mobili. Gli inizi di Apple Pay sono stati infatti deludenti in altri mercati, anche a causa dello scetticismo dei rivenditori nel mercato americano. Ma in Cina, la diffusione di Apple Pay dovrà competere con operatori dominanti e radicati, che servono clienti ben abituati a pagare beni e servizi con i loro cellulari.

La Cina è il più grande mercato degli smartphone a livello mondiale. Entro la fine del 2015, 358 milioni di persone, più della popolazione degli Stati Uniti, avevano già iniziato a pagare con il cellulare, secondo il China Internet Network Information Center.

A dominare i pagamenti mobili in Cina sono le due più grandi società di Internet del paese: la società di social network e gioco Tencent Holdings e l’e-commerce Alibaba Group Holding, attraverso la sua filiale internet finanziaria affiliata Ant Financial Services Group. Tencent opera con WeChat Payment, mentre Ant Financial esegue Alipay.

Apple Pay ha anche lottato per guadagnare trazione con le banche in alcuni paesi. In Australia, le quattro banche principali sono contro il nuovo operatore. La società in Gran Bretagna ha invece affrontato la resistenza delle grandi banche sulle tasse.

Martedì, la radio di stato della Cina ha riferito sul suo sito web che anche la China Guangfa Bank Co e la China Construction Bank hanno detto sui loro account social media che avrebbero lanciato Apple Pay dal 18 febbraio. Un portavoce della China Construction Bank ha rifiutato di commentare, mentre la China Guangfa Bank Co è irraggiungibile per un commento. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *