Come funzionerà il nuovo touchscreen OLED per MacBook Pro

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

C’è stato un gran parlare della barra OLED touchscreen confermata per il prossimo MacBook Pro previsto questo autunno. Ma esattamente come funzionerà questo nuovo touchscreen? 

Per chi non lo sapesse, Apple è al lavoro su un nuovo MacBook Pro più sottile che secondo i rapporti sarà caratterizzato da un touchscreen sottile sulla fila superiore della tastiera. Essa attualmente include i tasti funzione, alias i tasti F1-F12 che servono anche come tasti di scelta rapida per la luminosità dello schermo, volume, iTunes e altre cose ancora.

Quindi si pensa che il nuovo touchscreen potrebbe sostituire i tasti funzione ed offrire le funzioni come pulsanti contestuali sul touchscreen. Ma sicuramente Apple userà il nuovo touchscreen barra OLED solo per le versioni digitali dei tasti funzione che ha già.

barra oled macbook informatblog

Barra dei menu e Dock

Un paio di opzioni forse ovvie sarebbreo quelle di eliminare i pulsanti dalla barra dei menu o dock che forse non sono attualmente accessibili direttamente dalla tastiera.

Avere il dock permetterebbe tasti di scelta rapida per l’accesso a tutte le applicazioni e le finestre nel Dock, e sarebbe molto più utile dei tasti funzione attuali se effettivamente venissero sostituiti dalla barra OLED touchscreen del tutto.

Pulsanti specifici per le app

Ma forse un approccio migliore sarà, come precedentemente ipotizzato, di offrire pulsanti contestualmente sensibili, offrendo diversi tasti funzione a seconda di quale applicazione si sta utilizzando.

Un po’ come come le funzioni della barra dei menu attualmente cambiano in MacOS a seconda di quale app si sta usando, il display OLED potrebbe offrire comandi specifici per le applicazioni, come i controlli media per iTunes, i siti visitati o segnalibri per Safari, o elementi personalizzati della barra degli strumenti per le altre applicazioni come Finder, Logic Pro, o Pages.

La tastiera iOS, anche quando si utilizza una tastiera Bluetooth collegata, offre funzionalità simili. Se Apple usasse questo tipo di approccio, porebbe anche consentire agli sviluppatori di terze parti di sfruttarlo, costruendo i propri tasti di accesso rapido.

Touch ID

Apple sta inoltre lavorando sull’integrazione funzionalità touch ID nel Mac, il che le consentirebbe di sbloccare la tecnologia delle impronte digitali per i pagamenti e l’autenticazione/sblocco del Mac e di altre applicazioni, come accade su dispositivi iOS.

Ma la funzionalità TouchID è attualmente in fase di integrazione nel pulsante di accensione del MacBook, che sarebbe presumibilmente essere separato dalla barra touchscreen OLED. Ci sono state voci e brevetti di Apple in passato riguardo i metodi di incorporazione di Touch ID come funzionalità sotto il display, ma questo è qualcosa che Apple non ha ancora introdotto in un prodotto reale.

Apple starebbe pianificando un tasto home sensibile alla pressione con feedback tattile per l’iPhone 7, ma non è chiaro se questo significherà cambiamenti fisici al modo in cui si integra nel dispositivo.

Una barra touchscreen OLED per altri Mac?

Se Apple crede nella barra OLED touchscreen come una grossa innovazione hardware per il MacBook, allora che cosa significa per il resto della sua linea Mac? Questo nuovo hardware sarà limitato al MacBook Pro?

Questa funzione potrebbe infatti diventare una nuova tastiera Apple anche per altri Mac. Ma anche se Apple la renderà sensibile al contesto e alle app, l’adozione per applicazioni di terze parti sarà ovviamente limitata dal fatto che la funzione è disponibile solo sul nuovo MacBook Pro al momento del lancio.

Come vi piacerebbe che Apple sfrutti il nuovo touch screen OLED per i MacBook Pro? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto! (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *