Cosa aspettarci all’evento Playstation del 7 settembre

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Tra meno di una volta settimana, centinaia di giornalisti convergeranno al Playstation Theater, sotto Times Square a New York City, per conoscere “il futuro di PlayStation“. L’attesa è alle stelle così come le aspettative. Se saranno deluse, sarà un bel problema per Sony e per il capo di Playstation Andrew House.

Ma House ha un asso nella manica. Anzi, due: la PS4 Slim e la PlayStation Neo. Entrambe saranno svelate tra meno di 5 giorni, anche se Sony deve ancora confermarle pubblicamente.

Se questo dovesse essere il caso, tuttavia, vedremo l’inizio della prossima generazione, che continuerà con il fantomatico Nintendo NX a marzo 2017 e seguita da Project Scorpio di Microsoft qualche mese dopo in prossimità delle festività.

evento sony playstation 7 settembre

Prima di vedere il futuro di PlayStation, però, facciamo un riassunto su come siamo arrivati ​​a questo punto, per capire cosa potremo vedere sul palco a New York mercoledì pomeriggio e cosa significherà se la PlayStation Neo uscirà dall’ombra.

Sony ha pianificato la PlayStation Neo – la versione 4K della PS4 – da qualche tempo, ma non l’abbiamo vista fino a febbraio di quest’anno, quando Giant Bomb appreso del suo sviluppo e ha procurato un documento tecnico elencante le sue specifiche.

Per alcuni, lo sviluppo di un nuovo sistema tre anni dopo il lancio della PS4 sembrava contro-intuitivo: perché sconvolgere i 40 milioni di giocatori che hanno appena pagato la console dicendogli che non avranno più l’ultima versione?

Tuttavia, il ragionamento è diventato più chiaro all’E3 2016 quando Microsoft la propria console 4K HDR, denominata Project Scorpio. Se Microsoft punta alla nuova generazione, anche Sony vuole farlo.

Ma Project Scorpio non era tutto: Microsoft ha utilizzato l’evento di giugno per annunciare la sua tappabuchi Xbox One S, che fa tutto ciò che fa la Xbox One, supporta video 4K e gameplay HDR, al 40% della dimensione dell’originale.

Se Sony vuole mantenere i giocatori fedeli fino alla Playstation Neo, avrà bisogno anch’essa di una console Slim, ed è proprio questo che prevede di annunciare.

PlayStation Now

Lo show di mercoledì sarà diviso in due parti: quello che Sony ha previsto in uscita per questo autunno (PlayStation Slim?) e quello che ha previsto in uscita l’anno prossimo. Cominciamo con una parte il numero uno. Come possiamo essere così sicuri che la PS4 Slim è pronta? Semplice: la gente ne possiede già una.

Tutto ha avuto inizio con una strana vendita su un sito di aste nel Regno Unito chiamato Gumtree due settimane fa. Qualcuno ha sostenuto che stavano vendendo una nuova PlayStation Slim per 380 sterline, circa 450 euro. C’era ovviamente un sacco di interesse, ma la gente aveva bisogno di una prova: nel giro di poche ore c’erano già foto e video della PlayStation Slim in azione.

Non è chiaro da dove sia venuta questa console, se era trapelata da qualcuno all’interno di Sony o se un rivenditore ha ricevuto un lotto in anticipo e “fuori luogo” prima dell’uscita, ma quello che possiamo dedurre da tutta la debacle è che la PS4 Slim è quasi pronta e si può assumere che uscirà il giorno dell’evento Sony o poco dopo.

Ma l’annuncio di PlayStation Slim sarà solo la metà dello spettacolo. L’altro pezzo – e il vero jolly della manifestazione – sarà la PlayStation Neo.

Playstation 4 Neo

Qui le cose si fanno torbide. Sappiamo che la PS4 Neo esiste, sicuramente, ma non siamo sicuri di quanto sia vicina alla produzione o se le specifiche elencate nel documento originale ottenuto da Giant Bomb sono vere.

Sappiamo anche che la PS4 e la PlayStation Neo condivideranno la stessa libreria di contenuti. House è stato cristallino su questo. Ma, detto questo, alcuni giochi funzioneranno meglio sulla Neo, con risoluzioni e framerate molto più alti, che sulla PS4 originale.

E poi c’è la PlayStation VR da considerare, la prima incursione di Sony nella realtà virtuale, in uscita il 13 ottobre. La Neo accompagnerà il lancio del casco o dovremo aspettare un anno per vedere la realtà virtuale in 4K? Quanto saranno migliori le prestazioni sulla Neo rispetto alla PS4 originale o Slim? Che impatto avrà la PS4 Neo quando – o meglio, se – la PS5 uscirà?

Queste sono le domande che fanno perdere il sonno ai fan. Essi vogliono una PlayStation migliore, anche se questo significa pagare qualche centinaio di euro in più. Lo facciamo per i telefoni ogni due anni, forse è tempo di farlo anche per le console.

Ma l’apertura di console al mondo dei micro-aggiornamenti porta un mondo di nuovi problemi. Certo, ogni app e gioco funziona meravigliosamente su iPhone 6 e Samsung Galaxy S7 Edge, ma chi ha un iPhone 4S o un Samsung Galaxy S3 devono accontentarsi di esperienze peggiori. Quale futuro possono aspettarsi i giocatori di console?

Forse tutto quello che possiamo fare per dirlo è aspettare le 15:00 di mercoledì (le 21:00 ora italiana).(Font)

Loading...

One Response

  1. Cristian 7 settembre 2016 Reply

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *