Con la storia dei Galaxy Note 7, Samsung ha perso 26 miliardi di valore

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Quando Samsung ha annunciato di voler ritirare i Galaxy Note 7 venduti a causa di episodi di esplosione della batteria, le compagnie aeree e le autorità di regolamentazione hanno agito rapidamente. Così hanno fatto gli investitori.

Le azioni di Samsung Electronics, che include la divisione smartphone del gigante coreano, hanno perso il 6,9% alla chiusura della borsa coreana tra Venerdì e Lunedi. Attualmente sono quotate al prezzo di 1.465.000 won coreani (poco più di 1200 euro), portandole a livelli bassi che non si vedevano da luglio, in calo del 13% rispetto al suo massimo più recente, il 23 agosto. Da quando la società ha annunciato di voler ritirare i Galaxy Note 7 venduti, ha perso oltre 28 trilioni di won (più di 26 miliardi di dollari) della sua capitalizzazione di mercato.

grafico azioni samsung dopo galaxy note 7

Questa perdita mette fine all’enorme slancio di Samsung che durava dall’iniio del 2016. Nonostante il calo delle vendite a causa della concorrenza dei marchi cinesi come Huawei e Xiaomi, il produttore coreano ha conquistato gli investitori quest’anno grazie al forte risultato operativo e alle vendite robuste del Galaxy S7.

Durante il fine settimana, altre compagnie aeree e autorità di regolamentazione hanno invitato i clienti a procedere con cautela nell’uso dei Galaxy Note 7 a bordo. L’agenzia europea per la sicurezza aerea ha ricordato ai passeggeri di tenere i dispositivi spenti durante il volo, così come Delta Airlines, Singapore Airlines, e altre compagnie.

samsung quartier generale

Samsung ha annunciato di aver messo il suo vice presidente, Jay Y. Lee, all’interno del consiglio di amministrazione, segnalando che Lee, il figlio del presidente Samsung Lee Kun-hee, sarebbe il leader de facto della società. Ha inoltre confermato di aver venduto la sua divisione stampanti ad HP per 1,05 miliardi di dollari. Ma nessuno di questi sviluppi sembra aver fatto molto per evitare la caduta di prezzo delle azioni della società.

Questo trend negativo è destinato a continuare? Per Samsung, il ritiro dal mercato dei Galaxy Note 7 non poteva arrivare in un momento peggiore, non solo la stagione dello shopping di Natale è dietro l’angolo, ma la sua rivale storica Apple ha appena rilasciato l’iPhone 7. Se la società non riuscirà ad aumentare le vendite nei prossimi mesi, la fiducia degli investitori potrebbe sparire anche più veloce di quanto è emersa. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *