Google Pixel è ufficiale: ecco il nuovo piccolo Googlefonino

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Google Pixel: al giorno d’oggi quando si parla di smartphone top di gamma e compatti purtroppo non ci sono molti dispositivi che corrispondono a questi due parametri, si è sempre parlato fra l’altro parecchio di Nexus 5 e di Nexus 5X proprio perchè sono smartphone compatti ma che al loro interno hanno una potenza davvero interessante, ecco che però finalmente Google ci pensa e presenta Google Pixel.

google-pixel-6

Google Pixel è il fratellino minore di Google Pixel XL, prodotto della quale vi abbiamo parlato in questo articolo. Gli smartphone dal punto di vista estetico sono praticamente uguali, e hanno anche una scheda tecnica che è simile, cambia qualcosa e anche la risoluzione dello schermo, forse meglio in alcuni casi dato che dovrebbe portare anche una maggiore autonomia. Ovviamente anche questo Google Pixel avrà l’esclusività delle feature Pixel.

Google Pixel: ecco la sua scheda tecnica

Nonostante stiamo parlando del dispositivo piccolino della casa di Cupertino questo Google Pixel è top di gamma anche nei materiali, abbiamo di fatto un corpo unibody completamente in alluminio e la solita qualità costruttiva di HTC, che sappiamo essere senza alcun dubbio ai livelli di iPhone.

Google Pixel è davvero compatto, abbiamo uno schermo da 5 pollici con una risoluzione Full HD e tecnologia Amoled, abbiamo ovviamente anche in questo caso lo Snapdragon 821, surrogato ovviamente dalla Adreno 530. Il resto è completamente uguale, abbiamo infatti 32 o 128GB di memoria interna e la fotocamera anche è uguale, 12 megapixel Sony Exmor IMX378 con le stesse potenzialità e sopratutto lo stesso risultato per dar conferma che questi prodotti montano la miglior fotocamera mai montata su smartphone. Ovviamente, ciò che cambia anche per via delle dimensioni è la capacità della batteria che in questo caso è di soli 2770 mAh, ma anche in questo caso con 15 minuti di ricarica abbiamo 7 ore di autonomia.

Non manca il sensore delle impronte digitali e la Nanosim.

 

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *