Google svela il tablet Nexus 9 e il telefono Nexus 6

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Il gigante di Internet Google questo mercoledì ha introdotto il Nexus 9, un tablet con un display da 8,9 pollici prodotto dalla taiwanese HTC, e il Nexus 6, uno smartphone con un display da 6 pollici realizzato da Motorola, così come Nexus Player, un media player streaming di Asus e primo dispositivo che esegue Android TV. Come con i lanci passati dei Nexus, i dispositivi fungono da vetrina per l’ultima versione del sistema operativo mobile Android di Google, denominato Lollipop.

Il Nexus 9 e il Nexus Player saranno disponibili per il preordine il 17 ottobre, e arriveranno nei negozi il 3 novembre; la versione da 16GB del Nexus 9 avrà un costo di 399 dollari, la versione da 32GB costerà 479 dollari e la versione da 32GB con LTE costerà 599 dollari. Il Nexus Player e il telecomando costeranno 99 dollari, un controller aggiuntivo costerà 40 dollari.

Il Nexus 6 sarà disponibile per il preordine il 29 ottobre e disponibile nel mese di novembre, negli Stati Uniti sarà venduto da Sprint, US Cellular, AT & T e T-Mobile. La versione da 32GB del Nexus 6 avrà un costo di 649 dollari, mentre la versione da 64GB costerà 699 dollari. Il telefono segna l’ingresso di Google nel mercato dei phablet. Il Nexus 6 è più grande dell’iPhone 6 Plus (da 5.5 pollici) così come del Samsung Galaxy Note 4 5,7-pollici pronto per il lancio a giorni.

La linea Nexus ha rappresentato il tentativo di Google di creare dispositivi che eseguono la “pura” versione di Android, in cui al produttore di hardware – in questo caso Asus, HTC e Motorola – è vietato fare ritocchi all’interfaccia utente alterando il software o precaricando applicazioni personalizzate. I prodotti Nexus sono visti come la cosa più vicina ad un prodotto “Google”, e tipicamente raggiungono un buon appeal tra la comunità dei fan di Android, aiutando partner fornitori (come in passato LG) a guadagnare credibilità.

Gli annunci del Nexus sono arrivati subito prima dell’evento stampa di Apple in programma per oggi, durante il quale l’azienda dovrebbe presentare i nuovi iPad e Mac. Per il gigante dell’elettronica di Cupertino, che il mese scorso ha introdotto nuovi iPhone con schermo più grande e uno SmartWatch, le vendite di iPad sono state un punto dolente. L’iPad guida ancora il mondo dei tablet con oltre il 32% del mercato, ma la sua quota si è ridotta del 40% lo scorso anno. I tablet Samsung, che eseguono Android, hanno guadagnato terreno quest’anno con il 22% del mercato, contro il 17,5%, secondo IDC.

La notizia arriva dopo che Google sta cercando di prendere il controllo totale di Android, il sistema operativo più utilizzato al mondo per smartphone e tablet, con l’80% del mercato, secondo IDC. In confronto, Apple iOS, che alimenta iPhone e iPad, ha circa il 17% del mercato.

Il mese scorso, Google ha lanciato il suo Android One, una delle sue iniziative in India, uno sforzo per portare gli smartphone di alta qualità a prezzi accessibili sui mercati emergenti. Per il progetto, Google guida essenzialmente i produttori di cellulari sui componenti da utilizzare per il telefono, che costa circa 100 dollari. I cellulari creati nell’ambito Android One eseguiono anche una versione modificata di Android.

Affare Nexus per i nuovi fornitori

Per HTC, la collaborazione con Google è un punto luminoso in quanto la società è un po’ in calo. L’ultima volta che ha lavorato con Google era sul Nexus One originale nel 2010. Da allora, HTC si è in gran parte bloccata sui propri smartphone e la sua interfaccia utente Sense. Nel mese di marzo, l’azienda ha presentato il suo fiore all’occhiello HTC One M8, un telefono in alluminio che ha ricevuto il plauso della critica, ma che deve ancora acquisire il grande pubblico che ha gli occhi puntati sui più recenti modelli di iPhone e Samsung. La scorsa settimana, HTC ha introdotto lo smartphone Desire Eye, per buttarsi nel mondo dei selfie, con una potente fotocamera frontale per gli autoritratti digitali.

Sono passati più di tre anni da quando HTC ha tentato entrare nel mercato dei tablet con un dispositivo Android. Il suo primo tablet, HTC Flyer, è stato un flop in un momento in cui l’iPad era l’unico tablet a cui i consumatori erano interessati. Da allora, Google è stato in grado di farsi strada nel mercato dei tablet con il suo Nexus 7 a prezzi accessibili, realizzato da Asus. A circa 200 euro offre un tablet competitivo contro di gli iPad Mini di Apple. Invece il Nexus 9 cade tra l’iPad Mini e l’iPad Air, sia come specifiche che come fascia di prezzo.

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *