Honor 6X ufficiale: doppia fotocamera posteriore e SoC Kirin

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Honor 6X: quando lancia sul mercato un prodotto di fascia media bisogna sempre stare attendi dato che è la fascia di smartphone più popolata nel mercato Android, ma Honor ha presentato in queste ore un dispositivo davvero molto interessante Honor 6X che si differenzia per le sue doti multimediali, stiamo parlando della fotocamera posteriore doppia.

Honor 6X

Honor 6X è un dispositivo molto interessante, che riesce a spiccare in modo davvero molto interessante dalla fascia media di tutti questi smartphone che stanno arrivando ultimamente sul mercato.

Honor 6X: ecco la sua scheda tecnica

Cioè che davvero stupisce di questo dispositivo non è solamente la parte multimediale, ma anche la piattaforma. Al suo interno di fatto batte un cuore molto prestante, stiamo parlando del nuovo Kirin 655 di Huawei: è un SoC octa-core che viaggia a 2,1GHz. Quest’ultimo viene surrogato da una GPU Mali-T830 MP2. Per quanto concerne la memoria invece ci sono più tagli: 32 o 64GB di memoria interna e 3 o 4GB di memoria RAM. Quindi potrebbe anche essere considerato uno smartphone top di gamma, dato che lo schermo è comunque un pannello da 5,5 pollici con risoluzione Full HD con pannello 2,5D dato che corre anche lungo ai bordi.

Ma uno dei punti di forza di questo dispositivo che è quello che rende anche più interessante rispetto a tutti i dispositivi di fascia media che vediamo oggi giorno è proprio la presenza del doppio sensore fotografico presente sulla parte posteriore del dispositivo. Abbiamo un sensore da 12 Megapixel ed un’altro da 2 megapixel, quest’ultimo come al solito sarà un sensore di profondità per ottenere delle fotografie con un focus interessante. Per i selfie Honor 6X può contare su un sensore anteriore da 8 megapixel.

A bordo abbiamo Android nella versione 6.0 basato sulla Emotion UI 4.1. Il prezzo varia invece da 135 euro fino a 216 per la versione più potente. In Cina arriverà dal 25 ottobre; in Italia non si sa ancora quando.

 

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *