Si addormenta accanto ad un iPhone 7 in carica, donna incinta ustionata

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Una donna di Sydney ha subito gravi ustioni dopo essersi addormentata sul suo iPhone 7 in carica. In un post di Facebook, Melanie Tan Pelaez ha postato una sua foto del suo braccio rosso e pieno di vesciche, avvertendo gli altri a mantenere i loro telefoni ben lontani dal letto.

“Recentemente ho acquistato un iPhone 7 e mi sono addormentata con il braccio sul cellulare mentre era in carica. Sono stata svegliata da dolore improvviso, formicolii, intorpidimento e mancanza di respiro”, recita il post.

“Sono un’utente di iPhone fin dall’inizio e non ho mai avuto alcun problema, quindi è davvero spaventoso e deludente che qualcosa di simile sia accaduto e che possa accadere a qualcun altro”.



Melanie Tan Pelaez, incinta di 15 settimane, ha detto a Fairfax Media che si è addormentata guardando un film sul suo iPhone il mese scorso e si è svegliata dal dolore. In un primo momento, non era sicura di ciò che aveva causato il danno.

iphone 7 donna ustioni informatblog

“Mi sono svegliata con un formicolio dal basso verso l’alto del mio braccio”, ha detto. “Ho pensato che ci fosse qualcosa di sbagliato in me”.

La Pelaez si è recata al pronto soccorso dove le hanno fatto dei test sul cuore e sul sangue. I medici hanno detto che era stata bruciata da un oggetto estraneo e l’hanno invitata a controllare il suo letto per vedere che cosa poteva essere la causa. Lei e suo marito hanno poi trovato i segni sul braccio del suo iPhone 7 e del caricabatterie.

La signora Pelaez ha portato il telefono all’Apple Store. “La loro prima reazione è stata ‘non è possibile che il telefono abbia potuto fare questo'”, ha detto.

Mentre i giorni passavano, senza alcuna azione da parte di Apple, il dolore sul braccio diventavano sempre più forti e il segno sempre più distintivo. Dopo aver contattato il gruppo dirigente di Apple attraverso il sito web, l’iPhone 7 di Melanie Tan Pelaez è volato negli Stati Uniti per un test. La signora ha continuato ad andare dal medico e da un chirurgo plastico per guarire dalle cicatrici per tre settimane senza avere notizie da Apple.

Quando alla fine ha inviato loro una email, le è stato detto che l’indagine sarebbe durata più a lungo del previsto. “Ho pensato che era ridicolo“, ha detto. “Ero davvero frustrata che non stavo ricevendo nessuna risposta da parte di Apple”. E’ stato allora che ha preso la decisione di scrivere un post su Facebook, che da allora è stato condiviso più di 450 volte, per avvertire i suoi amici e familiari. Ha detto che non si aspettava di diventare virale.

Dopo che blog e riviste hanno riportato la storia, Apple è entrata in contatto con la signora per chiedere come stava, ma ancora non ha potuto fornire alcuna risposta. “Penso che sia molto scadente considerando i miliardi di persone che usano l’iPhone“, ha detto. “Sicuramente tre settimane sono un tempo sufficiente per indagare su un particolare telefono”.

Nel frattempo, Melanie Tan Pelaez sta ancora pagando per il suo iPhone 7 dato che l’ha preso in abbonamento. La compagnia telefonica Optus ha detto che non può annullare il suo piano fino a che non riceverà il telefono, che però è ancora negli Stati Uniti. Apple le ha offerto un telefono sostitutivo, ma ha rifiutato di prenderlo.

Dormire con un telefono in carica in mano non è generalmente consigliabile: Apple lo dice in modo esplicito nel suo manuale d’uso, ma nessun utente ragionevole si aspetta che il dispositivo diventa così caldo fino a causare ustioni. L’iPhone, così come altri smartphone, si spegne automaticamente se si surriscalda, se viene esposto alla luce solare diretta o a fonti di calore. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *