LG G6, addio al design modulare e ai ‘friends’

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Molti hanno applaudito LG per aver tentato qualcosa di diverso con il suo LG G5, portando uno smartphone dal design modulare alle masse. Ma le vendite complessive deludenti e l’ambivalenza dei consumatori verso i moduli intercambiabili “LG Friends” potrebbero aver costretto l’azienda a ripensare la sua strategia per il suo prossimo dispositivo di punta.

In uscita prevista a primavera 2017, il nuovo LG G6 dovrebbe abbandonare la funzionalità modulare in favore di un design più tradizionale. La mossa presumibilmente vede l’azienda sudcoreana adottare una strategia di “cambiamento verso la stabilità” per il suo prossimo modello di punta, ossia mantenerlo semplice, tenerlo al sicuro, nel tentativo di ristabilirsi come uno dei principali contendenti nel mercato Android.

lg g6 caratteristiche informatblog

Secondo ETNews, le vendite dell’LG G5 sono state basse in quanto c’era un problema per quanto riguarda la resa di produzione a causa della struttura più complessa.

Piuttosto che essere “sepolta creando innovazioni”, il rapporto afferma che LG si sta invece concentrando su un approccio meno rischioso con il LG G6, ascoltando il feedback dei clienti che hanno usato gli sfortunati LG Friends.

La critica ha certamente lodato l’LG G5 per il suo audace tentativo di provare ad introdurre qualcosa di nuovo in un mercato smartphone stantio e sempre più omogeneo, ma al contempo lo smartphone modulare aveva alcuni problemi che ne hanno limitato la diffusione, primo tra tutti la difficoltà nel reperire i moduli aggiuntivi.

All’inizio di quest’anno, Google senza tante cerimonie ha fermato il proprio esperimento di smartphone modulare: Project Ara è stato chiuso. Originariamente pensato come un modo per terminare il ciclo di aggiornamento annuale creando uno smartphone con componenti intercambiabili, la morte di Project Ara è stato visto da molti come fine dei dispositivi mobili modulari.

Per quanto riguarda la decisione di LG, possiamo solo immaginare che parte del problema risieda negli stessi moduli, o Friends. Il sito ufficiale di LG attualmente elenca solo cinque Friends disponibili per l’acquisto, di cui solo due in realtà si inseriscono nella porta del modulo del G5: sono LG Hi-FI Plus e LG Cam Plus.

LG sperava che gli sviluppatori di terze parti potessero intervenire e pensare nuovi modi per sfruttare la funzionalità modulare del telefono, ma questo sogno apparentemente non è mai diventato realtà, lasciando il LG G5 un vezzo di design elegante che probabilmente rimarrà inutilizzato per la maggior parte degli utenti.

Nonostante la sua nuova strategia, il rapporto di ETNews rileva inoltre che il nuovo LG G6 offrirà ancora “nuove funzioni” per migliorare il modello precedente. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *