Microsoft in Cina con una versione personalizzata di Windows

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Microsoft ha annunciato giovedì che fornirà una versione personalizzata di Windows 10 al governo cinese, per continuare a rafforzare le sue relazioni con le autorità di regolamentazione del paese asiatico.

La partnership è una svolta importante per le ambizioni di Microsoft in Cina. Nel 2014, le autorità di regolamentazione hanno condotto un’inchiesta anti-monopolio in azienda per il dominio di Windows sul mercato, ed ha persino vietato gli acquisti pubblici di computer che eseguono il sistema operativo.

La versione cinese personalizzata di Windows 10 sarà “approvata dal governo”, e comprenderà un software antivirus cinese. Sarà distribuito alle agenzie governative cinesi e alcune società statali da C & M Information Technologies, una nuova impresa con sede a Pechino creata appositamente per la collaborazione.

microsoft-cina-informatblog

Il post di Microsoft dice: Stiamo annunciando una nuova joint venture che darà in licenza, distribuirà, gestirà e ottimizzerà Windows 10 alle agenzie governative cinesi e ad alcune imprese statali per fornire un sostegno continuo e servizi a questi clienti”.

La joint venture non è definitiva, comunque: Microsoft dice che è ancora soggetta ad approvazione normativa. La parte cinese della joint venture è China Electronics Technology Group; a settembre, Microsoft ci ha lavorato insieme per rendere il motore di ricerca più usato in Cina, Baidu, la homepage e il motore di ricerca di default del suo browser Edge in Cina.

Per Microsoft, la collaborazione non solo assicura all’azienda un cliente enorme propenso a spendere centinaia di milioni di dollari d’ora in avanti, ma dà anche all’azienda la possibilità di entrare in un vasto mercato sede di molte delle più importanti aziende che vendono prodotti Microsoft, tra cui Lenovo e Xiaomi.

Microsoft afferma che “centinaia di milioni” di PC in Cina eseguono Windows. Tuttavia, la preoccupazione è che molte di queste copie sono pirata. E’ molto probabile che Microsoft cercherà di collaborare con le autorità di regolamentazione cinesi per cercare di reprimere la pirateria software.

A settembre, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping per discutere le preoccupazioni riguardo ai diritti di proprietà intellettuale, nonché di come le aziende tecnologiche americane possono entrare in questo enorme mercato. Il servizio cloud di Microsoft, Azure, ha aperto un negozio in Cina lo scorso anno, in partnership con la società cinese 21Vianet.

Il governo cinese può anche cogliere la partnership con Microsoft come una vittoria. Recentemente, i funzionari cinesi si sono preoccupati che le grandi aziende tecnologiche americane inseriscano backdoor segrete nei software alla luce delle rivelazioni di Edward Snowden sui programmi di spionaggio della National Security Agency.

La Cina ha rimosso parecchie aziende tecnologiche americane dalle liste di acquisto approvate dal governo all’inizio di quest’anno, e addirittura ha iniziato a sviluppare una propria alternativa a Windows, chiamata NeoKylin. L’accordo con Microsoft presumibilmente permetterà alla Cina di ispezionare la sua versione di Windows 10 per assicurarsi che non ci saranno sorprese nascoste che potrebbero compromettere la sicurezza dello Stato.

Recentemente, è stato inoltre rivelato che la Cina supporta le imprese statali che cercano di sviluppare un sistema operativo per smartphone sicuro. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *