Microsoft sfida Google con una nuova app Bing app migliore

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Microsoft sta facendo sul serio nel campo della ricerca. Il mese scorso, la società ha fatto una revisione importante per il suo Bing per iPhone, introducendo una serie di importanti nuove funzionalità. Adesso è diventata molto completa, e sebbene non possa vincere del tutto contro Google, è davvero una valida alternativa: Microsoft è ancora molto dietro a Google, ma sta mettendo sempre più l’accento sul suo motore di ricerca. I passi che sta facendo, come questa nuova applicazione Bing, potrebbero portare a significativi guadagni di quote di mercato.

L’app Bing riprogettata include una nuova interfaccia con una serie di icone che corrispondono alle ricerche che possono essere particolarmente attraenti per gli utenti mobili. “Vicino a me” riporta un elenco di attività nelle vicinanze come caffè, centri commerciali, stazioni di servizio e cose da fare, insieme a coupon digitali per i rivenditori locali. “Ristoranti” e “Cinema” funzionano in modo simile, ma filtrano per ristoranti e cinema, rispettivamente, come implicano piuttosto chiaramente i loro nomi. “Immagini”, “Video” e “Maps” consentono agli utenti Bing di restringere i loro risultati di ricerca a tali categorie. Strisciare giù dal basso lancia un elenco di articoli di news.

bing-app-informatblog

La ricerca vera e propria è stata migliorata, con un migliore collegamento in-app: i risultati di ricerca per un ristorante particolare possono richiedere agli utenti Bing di leggere le recensioni che con l’app Yelp, o ottenere indicazioni stradali con Apple Maps o Google Maps. I film sono simili, con richieste automatiche per acquistare i biglietti attraverso app quali MovieTickets e Fandango. Per i film più vecchi, Bing mostrerà quali app possono essere utilizzate per lo streaming.

L’applicazione di ricerca Google offre anch’essa collegamenti in-app, ma non nella stessa misura di Bing. Google offre indicazioni stradali usando Google Maps, ma niente di più. Lo stesso è stato in gran parte vero per i film.

L’app di Google, però, ha alcuni vantaggi. Dire “OK, Google” attiva il riconoscimento vocale automatico all’interno della app, che consente agli utenti di cercare senza toccare il telefono. L’app Bing supporta la dettatura vocale, ma non può essere attivata con una frase particolare. L’app Google si lega anche con Google Now, l’assistente personale digitale di Google, che fornisce un flusso di informazioni rilevanti. Coloro che usano i servizi di Google pesantemente tra cui Gmail, Google Calendar, e Chrome, potrebbero trovare Google Now troppo preziosa per rinunciarvi. Microsoft ha un assistente personale digitale, Cortana, ma risiede in una app dedicata separata.

La ricerca è più importante che mai

Gli investitori sono stati spesso critici sul business di ricerca di Microsoft. Per la maggior parte della sua storia, Bing costato miliardi di dollari a Microsoft. Ma nell’ultimo trimestre, per la prima volta, Bing ha raggiunto la redditività. Windows 10 include una integrazione Bing molto profonda. “Windows 10 incrementa l’utilizzo di altri servizi Microsoft. In particolare, la quota di Bing del mercato della ricerca statunitense è salita fino al 20,7%, e gli introiti pubblicitari sono cresciuti del 29% a livello mondiale, grazie agli utenti Windows 10 che chiedono a Cortana oltre 1 miliardo di domande”, ha detto il CEO di Microsoft Satya Nadella.

Nella recente riorganizzazione Microsoft ha messo insieme i business di Bing e di Windows nello stesso segmento: More Personal Computing. Tradizionalmente Microsoft ha monetizzato i suoi sistemi operativi attraverso i pagamenti diretti, ma con Windows 10 sta modificando il proprio modello, offrendolo come download gratuito per molti utenti. Microsoft ha bisogno di Bing per compensare questo calo del fatturato di Windows. “Ci aspettiamo che la traiettoria di Bing possa continuare, rimanendo redditizia per il resto dell’anno”, ha detto il CFO di Microsoft Amy Hood.

Ogni bit aiuta

Eppure la ricerca di Google rimane dominante, e almeno per ora, l’app Bing è molto meno popolare. Delle prime 100 applicazioni gratuite su iTunes App Store, Google è al numero 34, mentre Bing è introvabile. Ma Microsoft sembra andare nella direzione giusta, e continuerà a migliorare il suo motore di ricerca, potrebbe alla fine rubare alcuni milioni di utenti a Google. (Fonte)

Loading...

One Response

  1. edoardo 19 maggio 2016 Reply

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *