Nintendo Classic Mini, scorte terminate e fan infuriati

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Per Natale Nintendo non avrà sugli scaffali nessuna console di prossima generazione. E così, prima dell’uscita dello Switch, ha tirato fuori una versione in miniatura della sua prima piattaforma: il Nintendo Classic Mini.

Ma la console è quasi impossibile da acquistare perchè è andata esaurita in un lampo. Dopo aver già visto questo film con Wii e Wii U, le reazioni alla carenza del Nintendo Classic Mini sono state abbastanza violente. Alcuni hanno gettato la spugna, altri mettono in discussione la competenza di Nintendo, e altri ancora l’hanno definito un imbroglio, considerati i prezzi gonfiati che girano su Ebay. Ma ora l’azienda si sta giocando la reputazione. E le emozioni dei clienti.

C’è almeno un potenziale motivo valido per Nintendo per limitare le scorte di magazzino del Nintendo Classic Mini. L’azienda, con decenni di esperienza nel mantenere i suoi personaggi sempre attuali, sa che il tempismo è la chiave per reintrodurli. Potrebbe voler evitare una dose eccessiva di Mario dato che si sta preparando per il suo ingresso nel mondo smartphone con Super Mario Run.

nintendo classic mini informatblog

Ma ci sono forti ragioni per confutare la scarsità di scorte. In primo luogo, anche se la rarità spesso contribuisce a creare enfasi e foga tra i consumatori, il NES è roba di 30 anni fa. Ora Nintendo sta semplicemente (tardivamente) raccogliendo i frutti di questa nostalgia. I vantaggi del prodotto rispetto ad altre console retrò mini sono più che giustificati in termini di qualità dei giochi, grafica, qualità, interfaccia utente e anche supporto HDMI.

E al di là delle voci, per non lasciare i clienti delusi si dovrebbe dar loro un’alternativa. I 59,99 euro del Nintendo Classic Mini sono circa il prezzo di un gioco PlayStation 4 o Xbox One, radicando ulteriormente i clienti in tali console.

Ma forse non è un problema per il Nintendo Classic Mini che probabilmente punta più ad adulti nostalgici che ai giovani di oggi. Ma questo non significa che non avrà ripercussioni per un pubblico più giovane. Alcuni genitori faranno di tutto per accaparrarsi il loro oggetto del desiderio, e prima o poi finiranno su eBay dove lo pagheranno quattro o cinque volte il prezzo di mercato. E quella è la somma che avrebbero probabilmente pagato per regalare un nuovo Switch ai loro figli.

In casi meno fortunati, potrebbero acquistarne uno che arriverà in ritardo, sarà danneggiato o sarà una truffa. La domanda su eBay per il Nintendo Classic Mini è così alta che eBay garantisce ai venditori che faranno un bel profitto. Naturalmente, questo spinge gli speculatori a cercare di acquistare le console ovunque a scapito dei consumatori. E non averlo nelle mani dei consumatori significa meno passaparola e meno social marketing, il che ridurrà le entrate di Nintendo.

In effetti, Amazon è stato invaso da migliaia di recensioni negative per Nintendo Classic Mini quando la sua scorta iniziale è andata in fumo in una frazione di secondo. Anche ora, il prodotto è pieno di commenti da clienti arrabbiati, e quasi la metà delle recensioni danno alla console soltanto una stella.

Se a Nintendo non dà fastidio che le persone paghino 300 euro per un Nintendo Classic Mini, perché non creare una (letteralmente) edizione limitata a quel prezzo e poi tornare al prezzo di partenza una volta che ci saranno unità disponibili per soddisfare la domanda?

Il Nintendo Classic Mini avrebbe dovuto essere un regalo per i fedeli fan Nintendo, una tregua economica nell’epoca moderna di titoli ad alto prezzo e modelli di acquisto in-app, un promemoria per i suoi fan che non hanno dimenticato i buoni giochi dopo la fondamentalmente errata Wii U.

Ora Nintendo deve affrontare la prospettiva della quantità bassa e del prezzo basso della console, che avrebbe dovuto distrarre dal lancio dello Switch in primavera. Dopo tutto, nessuno sa se Nintendo sbaglierà la stima delle scorte di magazzino anche in quell’occasione. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *