Qualcomm presenta: Snapdragon 653,626 e 427

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Qualcomm: c’è bisogno di innovare, non c’è niente da fare, sopratutto se andiamo a parlare dello Snapdragon 821 che ha chiuso un anno davvero molto interessante, ma a quanto pare Qualcomm non vuole spingere per adesso moltissimo sui top di gamma, ma sui medi di gamma. In questo ultimo periodo l’azienda si è accorta che le entrate sono maggiori con i processori medi di gamma rispetto ai top di gamma.

Qualcomm

Ecco che quindi una delle migliori aziende che producono Chipset ha intenzione di investire di più in questa categoria di smartphone, ecco quindi che presenta Snapdragon 653, 626 e 427: quest’ultimo fra l’altro è il processore che dovrebbe montare il prossimo smartphone di casa Nokia con a bordo Android che dovremmo vedere al Mobile World Congress di Barcelona 2017.

Qualcomm

Il più potente il Qualcomm Snapdragon 653: quest’ultimo migliora quelle che erano già le ottime prestazioni che abbiamo visto lo Snapdragon 652 di un 10%, aumenta il supporto della memoria RAM fino a 8 GB e aggiunge il supporto alla doppia fotocamera: questa forse è la notizia praticamente principale.

Qualcomm

Per quanto concerne invece 626 sempre di casa Qualcomm, anche in questo caso abbiamo un incremento della frequenza di base in modo (rispetto al 625) in modo da avere anche in questo caso un incremento prestazionale del 10%. Anche quest’ultimo inserisce il supporto della doppia fotocamera e fra l’altro aggiunge anche l’antenna TruSignal: grazie a questa nuova antenna la ricezione in generale dello smartphone viene amplificata.

qualcomm-1

L’unico che purtroppo non ha ricevuto dei miglioramenti importanti rispetto a quelli precedenti è il nuovo Qualcomm Snapdragon 427. Non è che migliora molto, c’è però un nuovo modem LTE di categoria 7, c’è il supporto alla doppia fotocamera e anche in questo caso abbiamo un incremento della ricezione a livello hardware.

Insomma, Qualcomm a quanto pare ha deciso che il 2017 si concentrerà sugli smartphone medi di gamma a quanto pare.

Via

 

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *