Record Android, installato sull’88% degli smartphone al mondo

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Android ha appena alzato l’asticella. Con oltre 328 milioni di dispositivi presenti in tutto il mondo, il sistema operativo domina da tempo immemore il settore smartphone. Ma nel terzo trimestre del 2016, il sistema opeativo di Google è riuscito a catturare una quota record dell’88% del mercato globale, secondo Strategy Analytics. Nel frattempo, la quota di iOS è scesa al 12,1% nello stesso periodo, dal 13,6% dell’anno precedente.

Il successo di Android ha molto a che fare con i vantaggi del suo approccio. A differenza di iOS, incluso solo negli iPhone, i dispositivi Android sono realizzati da centinaia di partner che rilasciano nuovi telefoni ogni anno. (Il terzo trimestre ha visto il rilascio di iPhone 7, ma anche nuovi modelli di telefoni da Sony, Samsung, Huawei, e molti altri).

grafico android

Allo stesso modo, ci sono diversi smartphone Android nelle fasce di prezzo medie e basse. Il che può essere cruciale nei mercati sensibili al prezzo come l’India, dove il 97% degli utenti di smartphone possiedono dispositivi Android, e nei paesi in Africa e Medio Oriente.

Il sistema operativo di Google potrebbe aver rubato un po’ di quota di mercato ad Apple (che, vale la pena notare, comanda ancora oltre il 60% dei profitti degli smartphone a livello mondiale), ma gran parte della sua crescita è venuta a scapito di nuovi operatori del mercato e concorrenti più posati. Le vendite di telefoni Windows Phone sono diminuite del 46% nei primi tre mesi del 2016, e Blackberry ha deciso di fermare la produzione dei suoi dispositivi, dopo tre anni consecutivi di perdite.

android domina il mercato smartphone

“Gli utenti che abbandonano le piattaforme in declino per lo più scelgono Android”, dice Neil Mawston di Strategy Analytics. “Esso aveva meno del 5% del mercato mondiale nel 2010. E’cresciuto senza sosta”.

Ma persistono alcuni ostacoli per Android, in particolare nei mercati internazionali fortemente regolamentati. In Cina, i servizi come Google Maps, Gmail, e anche le funzioni di ricerca o sono limitate o vietate, e i consumatori ancora favoriscono i marchi locali.

Dopo il fiasco di Samsung con il suo Galaxy Note 7 che esplode, Android può anche guardare al numero sempre crescente di aziende come Oppo, Weibo, Huawei, Xiaomi e Leeco per la prossima spinta alla sua quota di mercato.(Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *