Incubo Samsung, esplode anche un Galaxy S7

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

L’incubo di Samsung nel mondo degli smartphone non è ancora finito. Un uomo di Winnipeg, in Canada, sostiene di essere stato bruciato non dal Galaxy Note 7 le cui vendite sono state interrotte all’inizio di quest’anno, ma da un dispositivo già da tempo disponibile sugli scaffali dei negozi: il Galaxy S7.

Amarjit Mann ha detto che stava guidando quando ha iniziato a sentire del “calore” in tasca. Ha tirato fuori il suo Galaxy S7 dalla tasca e il dispositivo è “esploso subito” nelle sue mani. Ha poi condiviso la sua storia con il Winnipeg Sun.

Mann ha detto al Winnipeg Sun di aver subito ustioni sulle mani e una scintilla dallo smartphone gli ha colpito il volto appena sotto l’occhio. E’ andato in ospedale per trattare le ustioni, e secondo i medici le sue ferite saranno guaribili in nove giorni. E’ un meccanico, quindi dovrà stare a casa senza lavorare fino a quando non sarà in grado di riguadagnare il pieno utilizzo delle mani.

samsung galaxy s7 esplode informatblog

“Non ho mai avuto una tale ustione nella mia vita”, ha detto al Winnipeg Sun.

“Non siamo in grado di commentare un presunto incidente, senza poter analizzare il prodotto”, ha detto un portavoce di Samsung. “La sicurezza del cliente rimane la nostra massima priorità e rimaniamo impegnati a lavorare con qualsiasi cliente che ha avuto problemi con un prodotto Samsung, al fine di rispondere alle sue preoccupazioni. I problemi con il Galaxy Note7 sono isolati a quel modello”.

La storia arriva poche settimane dopo che Samsung ha annunciato di abbandonare il Galaxy Note 7, uno smartphone rilasciato nel mese di agosto, nella speranza di sfidare l’iPhone 7. In poco tempo, però, alcuni proprietari hanno riferito che lo smartphone si stava surriscaldando e in alcuni casi addirittura esplodeva. Samsung successivamente ha emesso un richiamo e ha detto che i nuovi dispositivi sarebbero stati sicuri. Tuttavia sono emersi problemi simili, che hanno costretto Samsung a interrompere del tutto la produzione e la vendita dello smartphone.

Da allora, sono emersi altri rapporti di smartphone Samsung che bruciano e che esplodono. Il mese scorso, un impiegato di un operatore wireless americano ha detto a Phone Arena che un Galaxy S7 era esploso e che sarebbe stato inviato a Samsung per un’analisi. Questa rivelazione ha seguito rapporti simili provenienti da proprietari di Galaxy S7 che hanno detto che anche i loro dispositivi erano esplosi.

Il Samsung Galaxy S7, rilasciato all’inizio di quest’anno e mesi prima del Galaxy Note 7, è il dispositivo di fascia alta dell’azienda, ha un ottimo processore e prestazioni grafiche elevate, dispone di una grande batteria e nella versione Galaxy S7 Edge ha uno schermo curvo come quello del Galaxy Note 7.

In generale, il Galaxy S7 ha ricevuto recensioni positive. Ma alla luce delle difficoltà del Galaxy Note 7, l’attenzione degli utenti per determinare se è davvero sicuro è aumentata molto. Samsung non ha emesso alcun richiamo sui Galaxy S7 e non ha mai indicato che potrebbe essere pericoloso.

Eppure, la storia di Mann ricorda i guai del Galaxy Note 7. Ha già contattato Samsung e ha detto al Winnipeg Sun che ha intenzione di citare in giudizio l’azienda. “Le persone devono essere consapevoli di questo fatto”, ha detto al Winnipeg Sun. “E’ come una bomba che si può portare in giro.” (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *