Samsung Galaxy A7 e A3 2017 compaiono su GFXBench

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Samsung Galaxy A7 e A3 a quanto pare sono già pronti, di fatto nonostante noi stiamo ancora cercando la miglior offerta per accaparrarci il modello 2016 Samsung ha già pensato la linea per il prossimo anno, e partiamo dal presupposto a parte l’A3 è cambiato tantissimo.

Samsung Galaxy A7

Partiamo dall’inizio però, ciò che cambia alla fine dei conti sembra solamente il reparto multimediale, ma analizziamo insieme i nuovi “presunti” prodotti di Samsung.

Samsung Galaxy A7: ecco la sua scheda tecnica

galaxy_a7_2017_gfx_bench-768x780

Samsung Galaxy A7 sfoggia una scheda tecnica che rispetto al modello di quest’anno non cambia molto, a parte nel reparto multimediale: abbiamo di fatto uno schermo da 5,5 pollici con una risoluzione Full HD, un SoC (che dovrebbe essere di Samsung stessa) octa-core surrogato da una GPU Mali-T830 e 3GB di memoria RAM, la memoria interna è da 32GB invece. Per quanto concerne la parte multimediale invece abbiamo un sensore principale da 16 megapixel e anche un sensore secondario da 16 megapixel, insomma, non male: da questo punto di vista Samsung ha fatto un grande passo di qualità.

Samsung Galaxy A3: ecco la sua scheda tecnica

galaxy_a3_2017_gfxbench-768x776

Cambia poco invece per il piccolo A3 ,lo schermo è un pannello da 4,7 pollici, quindi rimane uno smartphone molto compatto, ma purtroppo solamente HD e questo non è proprio una bella notizia. Il processore invece è un octa-core con Cortex-A53, mentre la GPU è una ARM Mali-T830 (la stessa dell’A7) surrogato con 2GB di memoria RAM. La memoria interna invece è da soli 8GB, qui dobbiamo sperare che Samsung ci riservi un bel po’ di spazio libero. Parte multimediale invece composta da un sensore principale da 12 megapixel, mentre la fotocamera anteriore sarà da 8 megapixel.

Entrambi saranno lanciati con Android 6.0 a bordo, speriamo che saranno aggiornati altrimenti Samsung partirà davvero con il passo sbagliato!

Voi che ne pensate?

Fonte

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *