Samsung: Galaxy Note 7 sostitutivi disponibili da mercoledì negli USA

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Samsung ha detto che le sostituzioni della metà del milione di Galaxy Note 7 richiamati negli Stati Uniti la scorsa settimana saranno disponibili nei negozi entro mercoledì. Un fatto non all’altezza delle aspettative che potenzialmente potrebbe danneggiare ulteriormente la reputazione della società con consumatori e rivenditori.

Quando Samsung ha annunciato il richiamo formale del suo dispositivo di fascia alta la scorsa settimana, a seguito di esplosioni causate da batterie agli ioni di litio difettose, la società ha detto che i consumatori avrebbero potuto prendere un telefono sostitutivo “entro e non oltre il 21 settembre. L’autorità di sicurezza degli Stati Uniti ha detto che nel paese sono stati colpiti dal richiamo un milione di telefoni.

Martedì scorso, Samsung ha avvertito che i telefoni sostitutivi sono limitati a 500.000. “Li stiamo offrendo come promesso e ci stiamo muovendo rapidamente per educare i consumatori sul richiamo e produrre nuovi Galaxy Note 7” ha dichiarato Tim Baxter, presidente di Samsung Electronics America. Samsung non ha voluto dire quando saranno disponibili i dispositivi rimanenti.

Samsung Galaxy Note 7 sostitutivi

La società ha anche emesso un aggiornamento software martedì che avvisa gli utenti se usano un dispositivo richiamato quando lo collegano ad un caricabatterie. L’aggiornamento cambierà il colore del simbolo della batteria nell’angolo in alto a destra in verde se si tratta di un nuovo Galaxy Note 7.

Samsung, in collaborazione con le compagnie telefoniche e i rivenditori, ha avviato un programma di scambio formale in collaborazione con le autorità di sicurezza degli Stati Uniti lo scorso giovedi, che ha permesso ai clienti di ricevere un nuovo Galaxy Note 7, un rimborso o un altro telefono Samsung. I clienti hanno riportato 130.000 dispositivi prima del richiamo formale ufficiale, ha detto la società.

Samsung ha detto che spetta ai rivenditori determinare il modo in cui distribuire i telefoni per i consumatori. L’azienda ha comunicato ai consumatori di smettere di usare il nuovo Galaxy Note 7 tre settimane fa. Il richiamo, da allora, è stato però segnato da una cattiva comunicazione. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *