Presentato il Samsung Galaxy S7, e non porta grandi sorprese

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Samsung ha presentato il tanto atteso – e pesantemente trapelato – Galaxy S7 sul palco del Mobile World Congress di Barcellona. Il Samsung Galaxy S7 riporta alcune caratteristiche che erano state eliminate dall’ultimo smartphone di punta dell’azienda, il Galaxy S6. La più sorprendente è il ritorno dell’archiviazione espandibile e della resistenza alla polvere e all’acqua IP67.

Era già trapelato qualche tempo fa che Samsung avrebbe fatto marcia indietro su queste due decisioni di progettazione, ma è interessante vedere che l’azienda coreana ha risposto alla rabbia dei consumatori a seguito del lancio del Galaxy S6.

samsung-galaxy-s7-presentazione-informatblog

Gli argomenti principali di Samsung per disfarsi di entrambe le caratteristiche lo scorso anno furono design e velocità. Uno spostamento verso un involucro di alta qualità tutto in metallo significava che uno smartphone impermeabile e sigillato non era fattibile, e che l’archiviazione espandibile lenta non avrebbe convissuto con l’archiviazione veloce interna.

Tuttavia, il miglioramento delle velocità di lettura e scrittura delle schede microSD e un design tutto in vetro significa che Samsung è stata in grado di offrire ai consumatori ciò che hanno perso nel Galaxy S6 e nel Note 5.

Tra le altre cose, c’è una telecamera posteriore da 12 megapixel con un diaframma più aperto (f/1.7), che Samsung sostiene lascerà entrare il 56% in più di luce rispetto alla fotocamera del Galaxy S6, un processore Snapdragon o Exynos in base al modello, un display 5.1 pollici quad-HD (e un display da 5,5 pollici per il Samsung Galaxy S7 Edge) e un telaio più sottile. Per non parlare del miglioramento enorme nella batteria: 3000mAh per il Galaxy S7, e 3600mAh per l’S7 Edge.

I nuovi smartphone Samsung sono molto più un aggiornamento incrementale piuttosto che la “Next Big Thing” che l’azienda coreana aveva pubblicaizzato. La maggior parte dei miglioramenti sono quelli che ci si aspettava: impressionanti caratteristiche migliorate ancora di più; l’auto-focus della fotocamera del Galaxy S7, per esempio, è così rapido che si nota a malapena.

Ma come sta diventando sempre più comune con i produttori di smartphone, il telefono non è necessariamente la star dello spettacolo: Samsung ha anche lanciato la sua macchina fotografica Gear 360 che rende più facile girare ​​video a 360°, che possono essere modificati sul Galaxy S7 e caricati su siti come Facebook e YouTube.

Samsung pensa che questo sia il futuro del video e della realtà virtuale: contenuti generati dagli utenti di realtà virtuale, ossia la progressione naturale di condividere brevi clip su Vine, Instagram e Snapchat. L’idea è che i proprietari di Samsung Galaxy S7 saranno in grado di girare rapidamente video a 360° di lauree, feste ed eventi, e di condividerli con gli amici che possono vederli attraverso il Gear VR.

Solo il tempo ci dirà quanto diventerà popolare portare in giro un dispositivo supplementare solo per girare i video, parte del fascino dello smartphone è la sua capacità di fare praticamente tutto. Non c’è dubbio che il Gear 360 sia un dispositivo elegantemente progettato. La sua compatta forma sferica e il treppiede pieghevole riducono lo spazio, ma non è qualcosa che si porta tanto bene in tasca.

Lo sforzo di Samsung per il 2016 è chiaramente orientato verso una crescente lista di accessori come Gear VR e Gear 360 a fianco dei suoi smartphone. Anche se abbiamo il sospetto che Samsung possa avere qualcosa di leggermente più ambizioso nella manica nel corso dell’anno, o forse all’inizio del prossimo anno, soprattutto ora che LG ha alzato la posta in gioco con il suo nuovo smartphone modulare LG G5. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *