Samsung spiegherà i problemi del Galaxy Note 7 prima del Galaxy S8

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Al Mobile World Congress di Barcellona a febbraio, LG, Samsung, Huawei e molti altri lanceranno nuovi telefoni. Uno dei prodotti più pubblicizzati e attesi è probabilmente il Samsung Galaxy S8, in particolare dopo tutti questi pazzi render trapelati sulla base di fughe di notizie che mostrano che potrebbe assomigliare ad un Galaxy Note 7 con cornici ancora più piccole.

Ma stiamo cominciando a chiederci: Samsung riuscirà a spiegare ufficialmente ai consumatori esattamente quello che è successo con il Galaxy Note 7? E come mai ci è voluto così a lungo? E’ un segnale preoccupante, no?

problemi del samsung galaxy note 7

Il quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo ha riportato che Samsung potrebbe fare un annuncio a fine mese, ma non proviene da fonti ufficiali: Samsung non ha fatto alcun annuncio. Il MWC inizierà verso la fine del prossimo mese, e sarebbe nel migliore interesse di Samsung affrontare il problema e lasciare che le notizie sul Galaxy Note 7 vengano spiegate agli utenti, giusto?

Trascinare l’annuncio fino alla presentazione del Galaxy S8 potrebbe essere assolutamente una mossa sbagliata per l’immagine del marchio, soprattutto perché gli incendi del Galaxy Note 7 potrebbero essere stati causati da componenti piccoli, e il Galaxy S8 sarà ancora più sottile rispetto all’S7.

Quindi perchè Samsung ci sta mettendo così tanto? Potrebbe essere che ancora non sanno veramente cosa è successo? Secondo Yonhap News Agency, Samsung ha messo in campo due squadre separate per indagare su ciò che ha causato il più grande fallimento nella tecnologia di consumo negli ultimi anni: la statunitense UL Standards e il Korea Testing Laboratory, sostenuto dal governo della Corea del Sud. E ognuna delle due squadre potrebbe non conoscere mai l’andamento delle indagini dell’altra.

“Non abbiamo ancora confermato l’esito delle indagini di UL”, ha detto un funzionario di Korea Testing Laboratory ad Yonhap News Agency.

Samsung ci ha messo oltre 4 mesi per determinare la causa del problema delle batterie del Galaxy Note 7 che vanno in surriscaldamento, ma altri gruppi di ingegneri hardware strumentali hanno dato il loro parere: la batteria è stata confezionata in uno spazio troppo stretto.

Speriamo quindi che Samsung possa essere trasparente il prima possibile, perché più a lungo trascina questa storia, più questa coprirà l’annuncio del Galaxy S8. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *