Twitter ha investito 70 milioni di dollari in SoundCloud

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Twitter è sempre stato interessato alla musica, e ora l’azienda ha messo in chiaro qual è la sua piattaforma di streaming preferita. Secondo diverse fonti, Twitter ha investito 70 milioni di dollari in SoundCloud, anche se ciò che farà con così tanti soldi non è stato ancora reso chiaro. Il sito Recode riporta che fonti vicine all’accordo confermano che i 70 milioni di dollari ricevuti da Twitter sono solo una parte di ciò che potrebbe finire per essere una cifra intorno ai 100 milioni di dollari in nuovi finanziamenti.

twitter-soundcloud-informatblog

Questo ultimo investimento è particolarmente interessante perché SoundCloud e Twitter hanno percorso una strada simile in precedenza, ma le cose sono poi andate in modo diverso. Due anni fa, il social network considerò l’acquisto del sito di streaming, ma alla fine, scelse di non procedere. Ora, solo due anni dopo, Twitter ha finito per spendere un bel pò di soldi per investire piuttosto che per possedere a titolo definitivo SoundCloud.

L’investimento arriva in un momento molto interessante per SoundCloud, che ha lanciato la sua piattaforma di streaming a pagamento a marzo. L’industria musicale si stava preparando già da lungo tempo all’eventuale ingresso della società nel già affollato mercato di musica in streaming a 9,99 dollari al mese, ma quando “Go” finalmente è stato lanciato, non ha fatto molto parlare di sè. In effetti, da quando la nuova offerta è stata resa disponibile, non se n’è sentito parlare molto, anche se comunque siamo ancora all’inizio.

Con i nuovi soldi in arrivo, non si può dire cosa riserverà il futuro a SoundCloud e alla sua piattaforma Go, così come cosa ne sarà dell’abbonamento gratuito, che è diventato uno dei più popolari su Internet per milioni di persone che amano ascoltare musica online.

Sarà interessante vedere come SoundCloud e Twitter lavoreranno insieme da qui in avanti, e se la musica diventerà più prominente sul social network grazie a questa nuova collaborazione. Da anni circolano voci secondo le quali anche Facebook potrebbe avventurarsi nel mondo della musica in streaming, e anche se la società le ha smentite, persistono ugualmente.

Twitter non è mai stato perseguitato da tali voci, e questo ultimo investimento può essere un segno che non ha intenzione di creare un nuovo prodotto a sé stante, ma oltre a questo, nessuno può dire esattamente a cosa somiglierà un ibrido Twitter/SoundCloud … semmai fosse in lavorazione. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *