Il CEO di Twitter Jack Dorsey non è più un miliardario

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Il volatile mercato azionario ha rivendicato una nuova vittima: lo status di miliardario di Jack Dorsey. Il CEO che gestisce sia Square che Twitter ha visto il suo patrimonio netto cadere sotto la soglia psicologica di un miliardo di dollari lo scorso mercoledì, dopo che le azioni di entrambe le società sono crollate in una più ampia contrazione del mercato, secondo una stima del suo patrimonio condotta da Forbes.

La ricchezza di Jack Dorsey, un tempo stimata da Forbes in più di 2 miliardi di dollari prima che Square venisse quotata in borsa, è scesa a soli 944 milioni di dollari mercoledì mattina. Twitter, il social network amato da 300 milioni di persone che ancora lotta per corteggiare il resto dell’umanità, prima è sceso sotto il suo prezzo di 26 dollari ad azione della quotazione iniziale di agosto a causa di preoccupazioni sulla sua capacità di riaccendere la crescita degli utenti (e con un amministratore delegato part time). Nelle prime settimane di quest’anno il titolo è stato martellato in quanto la società ha lanciato idee “disperate” (140 caratteri non sono abbastanza? Ne avrete 10.000!), facendo fuggire gli investitori verso scommesse più sicure.

jack-dorsey-milionario-informatblog

Square, il servizio di pagamenti che Dorsey ha lanciato tra il suo primo e secondo periodo come CEO di Twitter, è sceso sotto il suo prezzo iniziale di 9 dollari ad azione lo scorso mercoledì per la prima volta. Come Twitter, Square non è ancora costantemente profittevole, deve affrontare una forte concorrenza tra cui Apple, Google e Samsung e condivide un amministratore delegato con, beh, Twitter.

Twitter è ora sul punto di vedere il suo valore di mercato scendere sotto 10 miliardi di dollari, a malapena la metà della quantità di denaro che Facebook ha accettato di pagare per acquistare il servizio di messaggistica WhatsApp due anni fa. Ciò non farà che aumentare le chiacchiere su Twitter di essere un obiettivo per un’acquisizione.

Square, nel frattempo, ora vale meno di 3 miliardi di dollari per i mercati pubblici, meno della metà di quello che valeva sui mercati privati poco più di un anno fa. Il suo declino, assieme al declino di altre aziende di tecnologia recentemente entrate in borsa come Etsy, Box e Match, potrebbe servire come un ammonimento per le molte startup da miliardi di dollari in cerca di una offerta pubblica entro la fine dell’anno.

Per Dorsey, però, è più personale: Dorsey si è molto vantato di essere nello stesso gruppo d’elite assieme a Steve Jobs e Elon Musk, ognuno dei quali gestiva due società allo stesso tempo, ma non importa che entrambi gli uomini odiavano la loro vita mentre lo facevano. Ora, Dorsey sta scoprendo il lato negativo di tale accordo: dover guardare ed essere responsabile di due società quando si infrangono e bruciano allo stesso tempo.(Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *