Addio Wii U: Nintendo fermerà la produzione questa settimana

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

La morte prematura di Wii U, che per la prima volta era trapelata a marzo, sembra adesso avverarsi, e secondo Eurogamer, accadrà proprio questa settimana.

Citando “fonti multiple”, il sito è venuto a sapere che la linea di produzione di Nintendo Wii U sfornerà il suo ultimo lotto di console e chiuderà alla fine di questa settimana. In particolare, le fonti hanno indicato che il termine ultimo per gli ordini di console Wii U è scaduto ieri (martedì), e che un “piccolo numero” di sistemi sono stati ordinati in quel lotto, il che significa che Nintendo quasi certamente lo assemblerà entro la fine di questa settimana.

La storia corrisponde con il rapporto della rivista giapponese Nikkei, che afferma che Nintendo avrebbe interrotto la produzione di Wii U entro la fine del 2016, rapporto che Nintendo si è affrettata a negare ufficialmente e pubblicamente, al momento.

nintendo wii u fine produzione informatblog

Questo potrebbe essere il primo caso in cui Nintendo arresta la produzione di una console così a lungo prima della pianificazione del rilascio di nuovo software. Ad essere onesti, l’imminente programma software del Wii U è piuttosto sterile, ma Nintendo è ancora sulla strada giusta per lanciare The Legend of Zelda: Breath of the Wild il prossimo anno.

Zelda, dopo tutto, è il tipo di serie che può portare gli acquirenti alla nuovao console, ma quando uscirà essi potrebbero anche voler acquistare una Wii U in edizione limitata (o abbandonare la nave a favore del Nintendo Switch, su cui Breath of the Wild dovrebbe uscire contemporaneamente).

Questo non vuol dire Nintendo si sta prendendo una pausa in questa stagione di shopping di Natale. In particolare, la società probabilmente farà fatica a tenere riforniti gli scaffali dei negozi con l’uscita del NES Classic Edition questo mese, una versione in miniatura del Nintendo Entertainment System del 1985 pre-caricata con 30 giochi e confezionata con un unico controller NES. (Il Giappone sta ricevendo un prodotto simile, anche se ovviamente a marchio Famicom). Questi sistemi sono già esauriti presso i rivenditori on-line; forse questa sospensione delle linee di produzione per Wii U può essere rapidamente riconvertita per produrre NES e Famicom più piccoli.

L’apparente morte prematura del Wii U arriva poco dopo il debutto pubblico del Nintendo Switch, il quale ha indicato che non vedremo il ritorno di un drive disco o del gioco su un secondo schermo, e ciò è una cattiva notizia per le speranze di una retrocompatibilità con il Wii U. Le voci insistono che alcuni dei giochi più popolari del Wii U saranno convertiti per Switch fin dal lancio del sistema, e l’annuncio della nuova console sembrava confermare tale sospetto, dal momento che i suoi schermi (seppur ritoccati) contenevano filmati di Mario Kart e Splatoon che in gran parte assomigliavano alle versioni Wii U. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *