Xbox One, annunciati cinque nuovi giochi per la retrocompatibilità

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Sono stati aggiunti nuovi giochi alla lista dei titoli Xbox One che supportano la retrocompatibilità. LIMBO e Blue Dragon sono stati confermati da Larry Hryb questa settimana, aggiungendosi alle recenti versioni di RAGE, Killer Is Dead e Shred Nebula.

E ci sono ancora altri titoli rivelati per il programma che devono ancora essere lanciati, tra cui la trilogia di Bioshock e Skate 3. Phil Spencer, capo di Xbox, ha dato anche un grosso suggerimento su quali altri progetti potrebbero seguire quelli sopra elencati.

Novembre 2015 fu il mese in cui Microsoft avviò il programma di retroompatibilità per Xbox One, ed ora vogliono festeggiare con alcune importanti novità. “Il team che si occupa di retrocompatibilità mi appena ha inviato la lista di giochi di novembre, e sembra essere un mese straordinario, con l’arrivo di numerosi giochi richiesti dai fan”, ha detto Spencer su Twitter.

xbox one giochi retrocompatibilità informatblog

Non è chiaro di quali giochi Spencer stia parlando: i più richiesti includono Call of Duty: Black Ops 2, Elder Scrolls 5: Skyrim e Call of Duty: Modern Warfare 2.

Ci sono anche giochi come Mass Effect 2, GTA IV e Batman: Arkham City. I giochi della saga Call of Duty dominano la top ten, il che significa che un inserimento di uno di questi potrebbe rivelarsi una scelta molto azzeccata.

Spencer avrebbe potuto far riferimento a Skate 3 e alla trilogia Bioshock, sono anch’essi molto popolari e i fan attendono quasi da un anno il loro lancio.

Se possedete uno dei titoli di recente annunciati in digitale, essi dovrebbero comparire nella vostra libreria di giochi. Per coloro che hanno acquistato copie fisiche, è sufficnete inserire i vecchi dischi Xbox 360 nella console e si avvierà il download.

Quali giochi vorreste vedere presenti all’interno della lista di retrocompatibilità per Xbox One? Siete soddisfatti fino ad ora col programma? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto! (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *