Xbox One ha venduto almeno 18 milioni di unità

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Con Microsoft che non condivide più i numeri sulle vendite di Xbox One, diverse fonti stanno facendo luce sulle prestazioni della console. Mary J Foley, esperta di Microsoft, dal sito ZDNet ha detto di aver sentito da una fonte affidabile che Microsoft ha venduto almeno 18 milioni di console.

La Fowley ha condiviso tale dato durante l’episodio di questa settimana di Windows Weekly, rendendo anche chiaro che il numero non è ufficiale e che non è stata in grado di verificarlo con la sua fonte.

vendite-xbox-one-gennaio-2016-informatblog

La Foley ha divulgato il dato come parte di una discussione sui 200 milioni raggiunti da Windows 10 che Microsoft ha annunciato questa settimana. Microsoft comprende anche quelli di Xbox One in questo dato perché dal nuovo aggiornamento del mese di novembre, la console attualmente gira su una versione di Windows 10. La cifra di 200 milioni conta il numero di dispositivi “attivi”.

Un portavoce di Microsoft ha confermato a ZDNet che per “attivo” si intende qualsiasi dispositivo che è stato “attivo” negli ultimi 28 giorni, anche se non è immediatamente chiaro che cosa significhi. Foley ha aggiunto che la parte del leone dei 200 milioni di account di Windows 10 per la fa il PC (180 milioni), seguita dai telefoni Windows 10 (1 milione e più), mentre Xbox One ha i 18 milioni che compongono il resto.

Se i 18 milioni di Xbox One “attivi” fossero esatti, il vero dato di Xbox One venduti potrebbe essere più alto, visto che non è irragionevole per qualcuno stare 28 giorni senza giocare.

La concorrente di Microsoft Sony è stata più disponibile sulla condivisione di numeri di vendite per la PlayStation 4. Al 3 gennaio, la PS4 ha venduto 35,9 milioni di console in tutto il mondo, di cui 5,7 milioni sono stati venduti durante la stagione di Natale appena conclusa.

Il capo di Xbox Phil Spencer ha detto in precedenza che il vantaggio di Sony è così grande che Microsoft non potrà mai essere in grado di recuperarlo. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *