Xiaomi Mi Mix monta la migliore batteria per smartphone mai vista

Ti interessa questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!

Gli smartphone cinesi in generale hanno un paio di tratti distintivi che li separano dagli altri: hanno icone più o meno quadrate che ricordano le app su iPhone, hanno alcune app bloatware cinesi che inviano notifiche indesiderate e banner pubblicitari che riempiono l’intero schermo (alcune aziende, come Xiaomi e Huawei, consentono di disattivarle per sempre, grazie a Dio), e la possibilità di “tirare giù” dalla schermata home per ricercare all’interno del telefono, cosa che la maggior parte delle persone collega all’iPhone.

Ma c’è di più: spesso hanno batterie giganti (di solito fino a 1000 mAh più grandi delle batterie presenti su telefoni Samsung, LG, Apple, Sony o HTC) con impostazioni di ottimizzazione molto aggressive che spesso impediscono il funzionamento delle notifiche push.

xiaomi mi mix batteria informatblog

L’ultimo fatto comporta una durata della batteria sorprendente dei telefoni cinesi. Naturalmente, tutti al di fuori della Cina probabilmente sacrificherebbero un po’ di vita della batteria di un telefono cellulare con le notifiche. Ma i telefoni di Xiaomi, anche con l’inutilmente rigida opzione di ottimizzazione della batteria spenta, hanno ancora una durata della batteria incredibilmente buona.

L’ultimo entrato a far parte della famiglia, lo Xiaomi Mi Mix, fa ancora meglio di tutti gli altri. Ben Sin di Forbes lo ha testato pesantemente mettendolo a confronto con l’LG V10 e i risultati sono sorprendenti. Ha avuto la possibilità di usare il Mi Max tutto il giorno dalle 10 di mattina fino alle 1.30 di notte, usandolo piuttosto intensamente tra giochi, email, musica e lavoro, e la batteria era ancora al 41%, un risultato inaudito.

L’LG V10 invece alle 7 di sera era già al 10%. A questo ritmo, usando lo Xiaomi Mi Max è possibile andare a letto senza ricaricare il telefono, svegliarsi al mattino e, probabilmente, arrivare al pomeriggio prima che il telefono si arrenda del tutto.

Questo tipo di durata della batteria è stato comunque conseguito dopo la chiusura di tutte le impostazioni di ottimizzazione della batteria del software Xiaomi, il MIUI, quindi in una configurazione completamente di default.

Durante il test, il giornalista di Forbes ha scelto di complicare le cose entrando in modalità sviluppatore e disattivando l’ottimizzazione della memoria (in pratica, questo lascia tutte le applicazioni eseguite in background, senza interferenza), perché era l’unico modo per risolvere le notifiche push non funzionanti. Come se non bastasse, ha scaricato la app Glance Plus, che introduce qualcosa di simile al display Always On dei cellulari LG e Samsung. Questo, naturalmente, mangia batteria supplementare perché lascia attivo lo schermo dello Xiaomi Mi Mix.

Dopo tutto ciò, e una giornata intera di uso, il telefono dice che ci sono ancora 4 ore di vita, pari al 41% di batteria rimanente.

Ma pare che questo non sia solo prerogativa dello Xiaomi Mi Mix e della sua batteria da 4400 mAh: il giornalista di Forbes ha usato lo Xiaomi Mi Note 2 per qualche ora di gioco, con 3 ore di schermo attivo, e la batteria è scesa solo al 65%. (Fonte)

Loading...

Aggiungi commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *