Gossip e frivolezzeInternet

1 miliardo di multa confermato per Intel

Lo scorso Giovedì, Intel ha veduto respinto il proprio appello contro un’accusa di abuso di posizione dominante e pratiche anticoncorrenziali illegali risalente al 2009. A questo punto, Intel si vede costretta a pagare la multa di 1 miliardo di dollari che gli era stata inflitta ai tempi.

intel

Ripercorriamo però un pò questa vicenda. Tutto è iniziato nel 2002, quando Intel incominciò ad attuare delle politiche di concorrenza sleale nei confronti di altri produttori. Nello specifico, Intel avrebbe attuato un forte sconto a tutti quei produttori che avrebbero dato a lei l’esclusività delle forniture di chip x86. Questo sarebbe uno dei motivi per cui la principale concorrente, ovvero AMD, ha faticato e continua tutt’ora a faticare ad emergere.

Se questo non bastasse, Intel è stata condannata anche per aver effettuato dei pagamenti a favore di numerosi produttori quali Acer, HP, Dell e Lenovo allo scopo di rallentare il più possibile oppure fermare completamente i progetti di computer con CPU diverse da quelle Intel.

Se ci fate caso, le accuse sono molto simili a quelle subite da Microsoft durante gli albori di internet, quando fu accusata di concorrenza sleale nei confronti degli altri produttori di software, in quanto faceva uscire sia il browser Internet Explorer pre-installato su molti computer, eliminando così ogni tipo di concorrenza.

Tornando lla vicenda Intel, a riportare la notizia è stato direttamente il portale dell’Unione Europea, attraverso un comunicato stampa che potete trovare al seguente link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti