PS4

10 milioni di PS4 vendute: ben oltre le speranze di Sony

La PlayStation 4 ha venduto 10 milioni di console in nove mesi, oltre le previsioni più rosee della società: le vendite a questo livello sfidano il “pensiero convenzionale”. Questo è il pensiero del presidente di PlayStation Shuhei Yoshida, che dice a Eurogamer che questa cifra potrebbe essere stata ancora più alta se soltanto Sony fosse stata più in grado di soddisfare le esigenze di approvvigionamento.

Leggi anche: Sony vende 10 milioni di PS4

“Il risultato di 10 milioni di console vendute nei primi nove mesi è ben oltre quello che avevamo sperato”, ha detto Yoshida. “Come sapete, abbiamo faticato a tenere il passo con la domanda di PS4 per tanti mesi. Era difficile trovare e acquistare la console, adesso invece la produzione è a regime e siamo in grado di fornire unità in ogni paese, trovare le PS4 è semplice e così siamo riusciti a recuperare il ritardo con la domanda. Tutto ciò va al di là della nostra immaginazione, siamo tutti molto felici”.

Anche se Yoshida è entusiasta dell’attuale ritmo di vendita della console, ha sottolineato che è anche “un po’nervoso“, perché dice che Sony non ha completamente capito come la PS4 sia stata in grado di vendere così bene e soprattutto così rapidamente. “Occorre capire perché i nostri prodotti stanno vendendo bene in modo da poter pianificare il futuro, giusto?” ha detto. “Un sacco di gente pensava che per l’hardware dedicato ai videogiochi non fosse necessario andare avanti, ma altrettante persone sono molto eccitate. Quando i videogiocatori vedono i nuovi giochi in uscita annunciati all’E3 e al Gamescom, penso che trovino una ragione sufficiente per credere che questa piattaforma sia qualcosa su cui vale la pena investire”.

Una potenziale spiegazione delle vendite rapide della PS4 è che i giocatori che non erano storicamente fan di PlayStation abbiano comprato la console. “Alcuni dei primi dati hanno rivelato un incredibile numero di persone che non possedevano la PS3 che invece hanno acquistato la PS4,” ha detto. “Così stiamo ottenendo un sacco di nuovi clienti che entrano in PlayStation, così come alcune persone non sono mai venute a contatto con la scorsa generazione hardware: PS3 o Xbox 360 o Nintendo Wii”. In un’intervista con Kotaku nel mese di giugno, John Koller di Sony ha infatti dichiarato che il 31% dei proprietari PS4 sono nuovi per l’ecosistema PlayStation.

Anche in un’intervista a Eurogamer, Yoshida ha detto che Sony deve fare di più per capire chi sono i suoi clienti e cosa vogliono. “Non appena si vedono numeri da capogiro relativamente alle vendite, il nostro istinto ci dice che dovremmo essere preoccupati per le vendite future, giusto? Stiamo esaurendo i core gamer? Se vendiamo questo numero di unità, presto non ci saranno più consumatori a cui possiamo vendere la console”, ha detto Yoshida. “Questa è una prospettiva davvero terrificante. Quindi vogliamo capire chi sono questi consumatori che non necessariamente consideriamo core gamers, che acquistano la PS4 e perché lo stanno facendo, e cosa stanno facendo con la PS4, in modo che possiamo creare un futuro un po’ più positivo, piuttosto che dire, ‘Wow, abbiamo venduto ad ogni singolo core gamer.’ Ecco, questo è quello che stiamo facendo”.

Infine, Yoshida ha sottolineato che Sony è sempre alla ricerca nuove funzionalità da aggiungere sulla PS4 e introdurre servizi di rete come PlayStation Now, come un mezzo per far crescere il marchio globale. “Allora speriamo di poter continuare questo slancio e raggiungere un pubblico più ampio di quello che siamo stati in grado di fare su PS3”, ha detto. La PS3 ha venduto oltre 80 milioni di unità in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti