Nintendo

10 motivi per cui Nintendo ha vinto l’E3 2014

Microsoft potrebbe aver avuto dei bei giochi, fantastici graficamente, Sony potrebbe aver fatto uscire alcuni trailer molto appaganti, ma è Nintendo che ha vinto alla conferenza E3 di quest’anno. Hanno avuto un grande senso dell’umorismo, i giochi annunciati sembravano incredibili (anche se un po”monotoni – ma non è questo lo stile Nintendo?). E c’erano alcune sorprese ottime per dimostrare che il Wii U non è morto come pensavamo. Non ci credete? Ecco perché:

The Robot Chicken

Invece di ospitare una conferenza, Nintendo aveva i ragazzi dietro Adult Swim che creavano vignette con le versioni giocattolo di se stessi e dei classici personaggi che interagiscono tra loro come un ponte tra i video – il risultato è stato esilarante.

Bowser chiede a Peach l’ultima ciambella, Little Mac rifiuta di togliersi i guanti da boxe e Reggie usa un fiore di fuoco per bruciare uno scommettitore per la richiesta di Mother 3 sono stati alcuni dei momenti salienti.

10-motivi-nintendo-e3-informatblog

Reggie vs Iwata

Il tono di Nintendo è proseguito con una finta lotta tra Reggie Fils-Aime (Presidente e Chief Operating Officer di Nintendo of America) e Satoru Iwata (Presidente e CEO di Nintendo Co). E’ stato semplicemente eccezionale.

Trailer in cui si vedeva del gameplay

Ciò rappresenta un bel cambiamento. Oltre a The Legend of Zelda, ogni trailer mostrato durante la conferenza di Nintendo ha mostrato filmati di gameplay reale. Questo significa che nessuno è rimasto seduto a grattarsi la testa chiedendosi come sarebbe stato il gioco definitivo, ma è stata data una chiara indicazione di ciò che possiamo aspettarci. Ottima mossa, Nintendo.

Captain Toad: Treasure Tracker

La combinazione di Super Mario 3D Land e la risoluzione di enigmi di The Legend of Zelda. Captain Toad: Treasure Tracker è stato forse il gioco a sorpresa di questo E3 nel suo complesso.

The Legend of Zelda incontra Skyrim – e sembra bello

Come hanno detto nella loro presentazione, una delle cose che ha un po’ frenato gli ultimi capitoli della saga Legend of Zelda era che l’assenza di mondi enormi esplorabili. Beh, l’ultima voce del franchise sembra aver posto rimedio a questa mancanza.

Incrociando The Legend of Zelda con giochi come Skyrim, è stato ottenuto il primo titolo completamente espansivo di Zelda.

Mario Maker

Ricordate quando giocavate ad Excitebike quando eravate ragazzini e c’era la possibilità eccezionale di creare i propri tracciati? Ricordate quando creavate quei tracciati per battere alla grande i vostri amici? Beh, immaginatevi una scena simile ma con Super Mario Bros.

Mario Maker consente infatti di creare livelli di Mario sia con l’originale Super Mario Bros. che con Super Mario Bros U. Questo potrebbe essere un gioco che porta si innovazione ma breve valore di novità, ma sarà senza dubbio divertente finché dura.

Amiibo

Dopo il successo di giochi come Skylanders e Disney Infinity, Nintendo lancia una serie di figure-avatar che saranno compatibili con i loro titoli Wii U. Ad esempio, se avete una figura Link e la utilizzate a casa di un amico giocando a Super Smash Bros., la figura manterrà tutta l’esperienza guadagnata in modo che quando tornerete di nuovo a casa, potrete continuare a giocare con quel personaggio migliorato.

Può sembrare eccessivo, ma saranno anche compatibili con titoli come Mario Kart 8, Mario Party 10, Yoshi’s Woolly World e Captain Toad: Treasure Tracker. Questo significa che personaggi come Samus e Wii Fit Trainer saranno quindi personaggi giocabili in quei giochi?

9. Mii in Super Smash Bros.

La lotta Reggie vs Iwata ha portato all’annuncio che i Mii saranno personaggi giocabili in Super Smash Bros. per Wii U e Nintendo 3DS. Questo significa che ora non c’è limite a chi si può avere nel gioco. Volete inserire Robocop in Super Smash Bros? Createlo come un Mii e via!

L’imbarazzo al Nintendo Digital Event

Kit e Krista, i padroni di casa del Nintendo Digital Event, sono la prova vivente che avere bel viso non significa che è possibile ospitare uno spettacolo. Le pause tra i collegamenti che duravano circa 20 secondi ciascune, il troppo uso della parola ‘hype’, le loro facce compiaciute e improbabili li ha resi un vero gioiello per gli occhi durante la conferenza di Nintendo. Dire che Internet non e’ stato gentile con loro è riduttivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti