Internet

Le 10 peggiori password del 2014

Viene sempre data molta attenzione alle violazioni di account di alto profilo o di VIP (anche sui social, o su iCloud, ricordate?), ma la verità è che molte password sono quasi inutili a causa della loro semplicità. Ogni anno, SplashData rilascia la sua lista delle peggiori password. Molte di quelle presenti nella lista sono recidive, come le primi due, “123456” e “password“, che erano anche in cima alla lista dell’anno precedente.

Due nuove password tra le più usate sono “696969” e “Batman“. Evidentemente chi cerca una password facile da ricordare si è sentito meno affettuoso nel 2014, dato che “iloveyou” è uscita dalla lista. Squadre sportive, nomi dei bambini o dei partner, date di nascita e parolacce sono tutti ben rappresentati nella lista delle 100 parole d’accesso più comuni, così come lo sono i tasti in sequenza sulla tastiera.

“La cattiva notizia dalla mia ricerca è che quest’anno le password più utilizzate sono abbastanza coerenti con gli anni precedenti,” ha dichiarato Mark Burnett, un esperto di sicurezza online e autore della pubblicazione “Perfect Password“, il quale ha anche collaborato con SplashData sulla lista. “La buona notizia è che sembra che sempre più persone si stiano allontanando da utilizzare queste password. Nel 2014, le prime 25 password più usate rappresentavano circa il 2,2% delle password totali. E’ un dato ancora spaventoso, ma è la più bassa percentuale di persone che utilizzano le chiavi d’accesso più comuni vista negli studi recenti”.

Per coloro che hanno bisogno di un piccolo aiuto, Microsoft ha messo a disposizione questo strumento gratuito per contribuire a creare parole chiave migliori e più difficili da indovinare. Naturalmente, il passo avanti più importante sarà fatto quando il settore della tecnologia la farà finalmente finita con questo approccio di sicurezza difettoso.

Ecco le prime 10 peggiori password della ricerca di SplashData: se anche voi utilizzate una di queste chiavi il consiglio che vi diamo è naturalmente quello di provvedere immediatamente alla modifica, scegliendo una password più complessa e difficile da indovinare.

peggiori-password-2014-informatblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti