News

1G 2G 3G 4G: l’evoluzione della comunicazione wireless

48405289

L’evoluzione delle reti wireless ha subito una spaventosa crescita da 10 anni a questa parte, creando un’ altrettante crescita esponenziale di servizi legata ad essa, sfruttando la nuova generazione di rete 4G e l’elevata larghezza di banda di oggi.

Siamo passati dalla prima generazione di servizio (1G) che permetteva solamenete chiamate vocali e che aveva una velocità massima di 2,4 Kbps, alla seconda generazione (2G) che ha standardizzato il segnale digitale (GSM) e che permetteva piccoli scambi di dati e viaggiava ad una velocità di 64 Kbps massimi, passando poi per la terza generazione (3G), tutt’ora attuale e presente nella maggior parte del nostro paese, che permette uno scambio dati massiccio, in quanto ha una velocità massima di download pari a 42Mbps. La rete di nuova generazione è qualcosa che non ci saremmo mai aspettati fino a qualche tempo fa. Essa infatti (4G o LTE) riesce a raggiungere una velocità di download pari a 100 Mbps, una velocità spaventosa che permette di scaricare qualsiasi cosa in un batter d’occhio. Grazie al 4G potremmo infatti scaricare qualsiasi film in Full HD in pochissimi minuti, oppure scaricare interi album e discografie in meno di un minuto.

Quest’anno, abbiamo visto come l’utilizzo di dati in tutto il mondo supera 1 exabyte al mese. 1EB è lo stesso di 1 miliardo di gigabyte, 1.000.000.000 di GB. Tra soli tre anni, si avrà un volume di dati di 10,6 EB, ma non all’anno, ma al mese. La maggior parte di questo volume di dati proverrà da dispositivi mobili, segnando così il quasi abbandonamento di dispositivi PC.

1G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti