Software

3 motivi per cui Windows 10 farà fiasco

Windows 10 è stato presentato da poco e Microsoft spera che il suo sistema operativo più recente faccia sparire il ricordo del tanto criticato Windows 8. Spulciando tra tutte le voci e le speculazioni, abbiamo identificato tre ragioni fondamentali per cui pensiamo che l’aggiornamento sarà un’altra delusione.

L’eredità di Windows 8

Il primo ostacolo che Windows 10 deve superare è il fatto che sarà immediatamente preso di mira a causa delle carenze di Windows 8, che fallì miseramente nell’attirare nuovi clienti e di fatto ha finito per allontanare molti utenti esistenti da Windows.

microsoft-windows-10-fiasco-informatblog

L’interfaccia utente di Windows 8 è radicalmente diversa da quella di Windows 7 e, purtroppo per Microsoft, gran parte degli utenti semplicemente rispose ad essa in modo positivo. Questo, insieme ad alcune recensioni piuttosto graffianti, fece perdere terreno a Microsoft, terreno che sarà difficile da recuperare, anche per una società grande come Microsoft. Windows 10 dovrà a essere davvero speciale per convincere le persone a tornare a bordo di Microsoft.

Piastrelle più fastidiose

Che siate o meno fan del design a piastrelle che Microsoft ha implementato con Windows 8 un paio di anni fa, la cosiddetta interfaccia ‘Metro’ pare piuttosto vistosa e non piace particolarmente avere un sacco di diverse scatole dai colori vivaci che popolano il desktop.

Speravamo di rivederle risistemate in Windows 10 (probabilmente solo un pio desiderio, più che altro), ma no, le piastrelle torneranno di di nuovo, soprattutto nel Menu Start che ritorna.

Sarà gratis, ma non per tutti

Secondo i rapporti, se avete fatto il salto a Windows 8 riceverete Windows 10 gratis. Evviva! Ma, se state ancora utilizzando Windows 7 dovrete pagare per l’aggiornamento. La prospettiva iniziale suggerisce che vi costerà qualcosa intorno ai 30 euro.

Potrebbe non sembrare una spesa enorme, ma sembra un po’ strano che solo alcune persone dovranno pagare per il nuovo sistema operativo. Naturalmente, tutto questo è ancora sentito dire in questo momento e speriamo che tutte le voci vengano schiarite presto. (Fonte).

9 comments
  1. Davide

    30 euro pff una miseria? sto usando w 10 tp e questo fastidio delle piastrelle sinceramente non lo vedo anzi.. il sistema è molto più reattivo e sicuro ha una buona base rispetto a 8 e il menu start a convinto molte delle persone che lo hanno visto all’opera sul mio portatile in ufficio. Io sono uno degli insoddisfatti da w8 che è rimasto a 7 e nel 10 il concetto è espresso in maniera molto più armoniosa solo il nuovo browser e cortana vale tutta l’attesa per non parlare delle app universali

  2. xeno

    Articolo fittizio privo di informazioni complete e il contenuto non è coerente al titolo. Quali sono i 3 motivi per cui Windows 10 sarà un fiasco? ancora non s’è capito, certo il titolo serve solo per far da traino al post, ma se quest’ultimo è scritto con i piedi, difficilmente qualcuno entrerà a leggere qualsiasi articolo su questo sito. Ma analizziamo i “problemi” che avete individuato, eredità di Windows 8, beh l’eredità di Windows 10 è tutto ciò che è Windows, Windows 8 è un evoluzione di Windows 7, dove quest’ultimo è completo e intatto nella versione desktop, Windows 8 ha solo aggiunto una seconda versione “ex metro” che funziona in parallelo a quella vecchia. L’unica cosa che cambia è il pulsante start, che in realtà si è reincarnato nella versione “metro”. Visto questo, una vendita non eccezionale di Windows 8 non deve per forza determinare una cattiva vendita di tutti i futuri sistemi operativi, che razza di motivazione è?
    “piastrelle più fastidiose” le piastrelle sono state integrate nel pulsante start, non sono presenti in altro luogo, eccezione fatta per i display di piccole dimensioni.
    “sarà gratis ma non per tutti” quindi mi stai dicendo, che rendere un prodotto gratis per alcuni, invece di venderlo a 110 € sarebbe presagio di una cattiva vendita? Ma io di domando chi ha scritto il post ha criceti in testa? da quando rendere aggiornabile gratuitamente un prodotto da Windows 7 (si perché solo voi avete capito che si pagherà 30€) e Windows 8 e 8.1 ti impedisce di aggiornare legalmente ad un sistema operativo piuttosto che installarlo crakkato?

  3. Mike

    È uno degli articoli più disinformativi che io abbia mai letto. Innanzitutto è stato chiaramente specificato che sarà GRATIS nel suo primo anno di uscita, per TUTTI gli utenti Windows 7 e Windows 8 (anche per le copie PIRATE). Secondo, Microsoft tornerà a dar peso agli utenti business con il ritorno del pulsante start, e soprattutto la possibilità di rendere predefinito l’avvio e l’uso della home classica. E poi, forse la notizia più interessante, per gli oltre ottanta milioni (destinati ad aumentare) di steam, l’adozione delle directx12, che renderà molto più facile il porting e la realizzazione di videogame su Windows 10. Davvero, io non capisco come si possa permettere la pubblicazione di un articolo del genere, quando al contrario, tutti i blogger e recensori della rete, stanno aspettando a braccia aperte le novità che riceveremo con questa nuova versione del sistema operativo Microsoft.

  4. giorgio

    Ti rendi conto delle cose che hai scritto? Chi ti ha detto che i possessori di windows 7 pagheranno 30 €? È da gennaio che è sta

  5. Alkod

    L’articolo contiene anche delle menzogne e il giornalista è un bugiardo. Ad esempio: Windows 7 sarà aggiornabile a Windows 10 gratis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti