Microsoft Surface

5 fatti sul futuro del Microsoft Surface Pro

Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha detto questa settimana che Microsoft è molto impegnata sui suoi Surface. Perché era necessario il chiarimento? Microsoft introdusse il suo primo tablet Surface nell’autunno 2012 e da allora i critici hanno continuato a sottolineare i motivi per cui la società dovrebbe smettere di fare tali dispositivi.

Le disastrose vendite degli esordi diedero ai detrattori del Surface un sacco di materiale su cui parlare. La situazione è gradualmente migliorata – ma non abbastanza per far sì che Microsoft divulgasse i numeri delle vendite. Senza forti dati di vendita per placare le preoccupazioni, alcuni critici di Microsoft hanno respinto i tablet come cloni sbagliati di Apple. Questi critici, tra cui anche alcuni influenti azionisti di Microsoft, temono che i dispositivi possano mangiare risorse che Microsoft potrebbe più proficuamente destinare in prodotti ad alto margine come il software enterprise.

Ma il Surface Pro 3 è stato ben recepito, anche se non si è avvicinato neanche lontanamente come vendite al livello dell’iPad. Esso ha messo a tacere molte critiche. Considerando che il vecchio CEO di Microsoft Steve Ballmer considerava tali dispositivi come un pilastro fondamentale nella strategia di Microsoft, Nadella ha sottolineato che le piattaforme di produttività e prodotti cloud definiscono la sua visione, mentre i prodotti come il Surface giocano un ruolo di supporto.

Ma quanto è grande questo ruolo? Nadella ha chiuso le porte al Surface Mini che la società aveva previsto di annunciare insieme al Surface Pro 3, sollevando dubbi sulla direzione a lungo termine della linea Surface. Recenti voci provenienti dai fornitori hanno affermato che Microsoft potrebbe smettere di produrre tablet, e anche se se Microsoft ha detto Giovedi che non sarà così, molte domande rimangono. Che cosa sappiamo sul futuro degli sforzi di Microsoft verso i tablet? Ecco cinque fatti.

La linea Surface ha il supporto completo di Nadella

In un post sul blog, Nadella ha detto “Microsoft sta mettendo il suo sostegno pieno e costante dietro il programma Surface perchè è una tra le grandi scelte hardware per imprese grandi e piccole.” E’ interessante sottolineare che Nadella ha citato il Surface come un’opzione tra tante “grandi” scelte – linguaggio che riflette non solo il “ruolo di sostegno” della linea Surface all’interno della società, ma suggerisce anche che Microsoft voglia evitare di dare l’impressione di essere in competizione con i propri partner hardware, come Dell e Lenovo.

Gli accessori del Surface Pro 3 funzioneranno con il prossimo Surface Pro

Secondo il post sul blog, il prossimo Surface Pro sarà compatibile con quasi tutti gli accessori del Surface Pro 3 oggi disponibili: tastiere Type Cover, adattatori di alimentazione, adattatori Ethernet, e la Docking Station del Surface Pro 3. Secondo Microsoft, questo significa che le aziende possono investire in prodotti Surface Pro senza preoccuparsi di problemi di supporto. Ciò indica anche che il futuro modello Surface Pro condividerà le dimensioni dello schermo del Surface Pro 3: 12 pollici – anche se Microsoft ha rifiutato di confermare che questo sarà effettivamente così.

Il Surface Pro sarà compatibile con Windows 10

Il post sul blog di Nadella ha affermato che il Surface Pro 3 sarà pienamente compatibile con Windows 10. In un’intervista, il direttore della linea Surface Cyril Belikoff detto a InformationWeek che anche i vecchi modelli Pro saranno aggiornabili a Windows 10. Le prospettive per i Surface non-Pro sono meno chiare, però (vedi voce successiva).

I Surface basati su ARM potrebbero essere tagliati

Microsoft ha confermato un supporto continuo per i suoi modelli Surface Pro, ma i rappresentanti della società sono stati molto più cauti quando gli è stato chiesto sui prodotti Surface basati su ARM – i primi Surface RT, e i loro successori Surface 2. Alcuni rapporti online suggeriscono che Microsoft potrebbe lavorare su altri tablet Surface basati su ARM, ma almeno una voce di corridoio indica che la società si concentrerà sui modelli Surface basati su Intel. Se Microsoft non aggiorna il vecchio Surface 2 entro fine anno, verrebbe da pensare sul basso impegno dell’azienda per i tablet ARM.

Microsoft ha lottato per convincere gli altri produttori ad investire sui tablet Surface basati su ARM, che non hanno la piena compatibilità con le applicazioni desktop offerta dai modelli basati su Intel. Alcuni smartphone basati su Windows 10 presumibilmente utilizzeranno processori ARM, ma non è chiaro che cosa significa questo per i tablet Windows di nuova generazione.

Applicazioni ottimizzate per il Surface stanno finalmente comparendo

Microsoft ha recentemente rivelato che la metà dei suoi clienti enterprise del Surface Pro 3 acquistano il dispositivo con la sua docking station. Questo probabilmente significa utilità del dispositivo e utilizzo come un computer portatile – ma per quanto riguarda la sua modalità tablet? Microsoft ha lanciato il tablet come 2-in-1, ma a causa di una carenza di applicazioni touch interessanti il modello ibrido non è ancora così diffuso. Questo potrebbe cambiare presto, però: all’inizio di questo mese, Adobe e Microsoft hanno mostrato versioni di Creative Cloud di Adobe ottimizzate per l’uso con il Surface Pro 3, per esempio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti