Smartwatch

5 motivi per cui l’Apple Watch sarà un flop

Con le voci di corridoio che affermano che l’Apple Watch potrebbe essere in vendita già nel mese di marzo, le speculazioni sono al massimo attorno al primo dispositivo indossabile di Apple. Ma la grande domanda che molti fanno è: sarà un grande successo o un fallimento? (o una via di mezzo?)

Ecco alcuni dei potenziali problemi di Apple Watch, tra cui caratteristiche, costo e durata della batteria, che potrebbero ostacolare il suo possibile successo.

E’ utilizzabile solo se si dispone di un iPhone

Non possedete un iPhone 5 o 6? Allora vi è andata male. Se volete stringere al polso l’Apple Watch, sappiate che esso dipenderà proprio dallo smartphone di Apple per poter funzionare. Limitare questo prodotto ai clienti attuali della società limita automaticamente le vendite soprattutto perché Android è ancora il sistema operativo mobile dominante con 1 miliardo di utenti attivi (contro gli 800 milioni di iOS).

apple-watch-problemi-informatblog

La durata della batteria sembra bassa

Per qualsiasi dispositivo mobile, la durata della batteria svolge un ruolo chiave nella soddisfazione (o frustrazione) degli utenti. Abbiamo già parlato del fatto che la batteria di Apple Watch potrebbe non essere all’altezza delle aspettative. Essa dovrebbe durare tutto il giorno per far vendere il prodotto con successo, ma è probabile che durerà solo circa due giorni in standby o in modalità a consumo ridotto. Il fallimento della batteria di un orologio è un problema molto più grande di quella di un telefono, in quanto gli utenti si sentirebbero ridicoli con un pezzo morto di tecnologia ai polsi.

Non risolve problemi

Dagli smartphone ai tablet passando per i braccialetti elettronici per il fitness, portiamo molti dispositivi tecnologici indosso ogni giorno. Così, i consumatori sono a un punto in cui un dispositivo mobile deve fornire un particolare tipo di valore per valere la pena di essere acquistato. Ma, per quanto ne sappiamo, l’Apple Watch non porta nulla di particolarmente nuovo sul tavolo.

Questo dato è in contrasto con l’iPhone, che per sua natura risolve un problema perché dà agli utenti un dispositivo con immensa potenza di calcolo che è anche abbastanza compatto da trasportare ovunque. E mentre l’iPad vanta molte delle stesse funzioni di un PC, lo fa in una forma più portatile. Come tale, entrambi sono utili in molte circostanze. L’Apple Watch, d’altra parte, potrebbe tornare utile soltanto quando non è conveniente usare uno smartphone, uno scenario abbastanza raro.

Dove l’Apple Watch potrebbe offrire un vantaggio rispetto ad altri dispositivi portatili è sulla parte del fitness. Ma le caratteristiche che include, come un cardiofrequenzimetro e un tracker di attività fisica, esistono già sui braccialetti elettronici per il fitness. Tali prodotti, inoltre, non hanno bisogno di un iPhone per funzionare, e la maggior parte sono più economici. Questo introduce la prossima questione.

Il costo

Parlando di costi, l’Apple Watch dovrebbe essere in vendita a partire da 350 dollari negli Stati Uniti, molto più di altri smartwatch attualmente sul mercato, come l’LG G Watch W100 (230 dollari) o il Samsung Gear Live (200 dollari). E come detto in precedenza, a meno che non ci siano caratteristiche uniche e degne di nota il dispositivo potrebbe non fornire abbastanza valore per giustificare il prezzo elevato.

Le persone stanno perdendo interesse

C’è stato un picco iniziale di entusiasmo intorno all’incursione di Apple in una nuova categoria di prodotto, ma un sondaggio Piper Jaffray ha rivelato che solo il 7% degli utenti iPhone ha programmato di acquistare un Apple Watch a dicembre, un dato in calo da settembre, quando Apple svelò il prodotto per la prima volta. L’analista di Apple Gene Munster, che ha pubblicato i risultati del sondaggio, ha affermato che i consumatori stanno adottando un approccio “aspettiamo e vediamo” per l’orologio. Ma senza forti vendite iniziali, il dispositivo potrebbe perdere il suo slancio, e potrebbe essere difficile riacquistarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti