iPhoneSamsung

6 motivi per cui Samsung dovrebbe temere l’iPhone 6

Gli ultimi anni probabilmente saranno ricordati come un periodo d’oro per Samsung. Mentre Apple ha definito il concetto di smartphone moderno con il suo iPhone nel 2007, Samsung è cresciuta molto più rapidamente. Dal 2010, la quota di mercato Samsung nel mondo smartphone è quadruplicato al 31%, secondo la società di ricerca IDC. La quota di Apple è invece di circa il 15%.

Ma Apple potrebbe finalmente avere gli ingredienti giusti per rovesciare Samsung. Il 9 settembre, Apple svelerà non solo un nuovo telefono, che alcuni esperti chiamano iPhone 6, ma anche i dettagli di uno SmartWatch che funzionerà con il nuovo telefono. Bloomberg News ha riportato molte delle caratteristiche previste nel prossimo iPhone, tra cui schermi di dimensioni più grandi e di un sistema di pagamento che permette ai clienti di utilizzare il dispositivo per effettuare acquisti nei negozi. Mettete tutti questi pezzi insieme, e otterrete alcuni profondi cambiamenti che potrebbero potenzialmente accorciare i vantaggi della linea Galaxy di Samsung.

Non sappiamo tutto ciò che riguarda il nuovo iPhone, ma sappiamo questo: il giorno della presentazione non sarà una buona giornata per Samsung. Ecco perché:

Una maggiore concorrenza in grandi telefoni

Dal lancio di iPhone sette anni fa, le dimensioni dello schermo del dispositivo sono aumentate solo di mezzo pollice. Nel frattempo, l’appetito mondiale per i grandi telefoni è stato insaziabile, e Samsung è stato il principale beneficiario. I dispositivi con schermi più grandi di 4,5 pollici hanno costituito un terzo del mercato mondiale lo scorso anno, e IDC si aspetta che questo numero salirà al 44%.

Ora, Apple sta finalmente entrando in azione. La società prevede di presentare modelli con schermi da 4,7 pollici e 5,5 pollici, secondo le persone che hanno familiarità con i piani di Apple. “Samsung ha avuto un paio di anni senza una reale concorrenza sui telefoni più grandi, ed è lì che è stata in grado di superare Apple”, dice Gene Munster, analista di Piper Jaffray. “Ora il vantaggio competitivo sta andando a scomparire”.

Pagamenti mobili

Dopo anni di esperimenti, Apple annuncerà una piattaforma di pagamenti in modo che i possessori di iPhone saranno in grado di acquistare prodotti nei negozi con un rapido movimento del loro iPhone. L’azienda ha firmato accordi con Visa, MasterCard e American Express per l’iPhone 6, che contiene un chip wireless che trasmette i dati in modo sicuro ad un lettore all’interno del negozio. Anche nello scenario più roseo, avrete ancora voglia di portarvi dietro il portafoglio. Ci vorranno molti anni perchè la maggior parte dei rivenditori facciano gli investimenti necessari per sostenere i pagamenti digitali, dice Richard Crone, un consulente di pagamenti del settore.

Tuttavia, Apple ha una migliore possibilità di cambiare il comportamento dei consumatori rispetto a Google, che ha lottato per convincere i produttori di hardware, operatori di telefonia mobile e negozi della bontà del Google Wallet. Apple ha 800 milioni di carte di credito e di debito in archivio grazie a clienti che hanno acquistato prodotti tramite iTunes. Se Apple farà bene, sarà molto più difficile per Samsung strappare clienti all’iPhone.

Guarda e impara

Samsung produce smartwatch da almeno un anno. Nel mese di maggio, l’azienda ha tenuto un evento sperando di affermarsi come punto centrale del segmento nascente dei dispositivi indossabili. Ha introdotto Sami e Simband, un insieme di software e hardware standard che ogni azienda può utilizzare per creare i propri dispositivi e applicazioni, e rilasciato un altro orologio il 28 agosto. Finora, ci sono pochi segni di trazione, dice Tavis McCourt, analista di Raymond James. “Direi che Samsung non ha spostato la categoria in avanti,” dice.

Tom Beermann, un portavoce di Samsung, ha rifiutato di fornire un aggiornamento sul numero di aziende che utilizzano Sami o Simband, o di fornire dati sul numero di orologi venduti.

Il dispositivo indossabile di Apple, spesso definito come iWatch, non uscirà fino al prossimo anno, secondo un rapporto di Recode. “Non importa”, dice Munster. “Solo le piccole aziende come Fitbit e Jawbone fanno progressi in nicchie come il fitness, ci sarà un sacco di domanda repressa quando i prodotti arrivano nei negozi”, dice. Se l’iWatch diventasse un fenomeno di massa potrebbe far fuori Samsung.

Ambizioni aziendali

Apple è diventato il fornitore dominante di smartphone e tablet alle società, apparentemente senza sudare troppo. L’attenzione di Apple sulla semplicità ha incoraggiato i reparti informatici di soddisfare il desiderio dei dipendenti di utilizzare i loro iPhone e iPad al lavoro. Questo ha portato i dispositivi in oltre il 90% delle più grandi aziende del mondo, ha detto all’inizio di quest’anno il CEO di Apple Tim Cook.

Samsung ha dovuto lavorare di più per conquistare le aziende. Parte del problema è la dipendenza dal sistema operativo Android di Google. Solo un quinto degli utenti Android esegue l’ultima versione del software, costringendo le aziende a creare diverse versioni delle loro applicazioni e lasciandole vulnerabili a nuovi tipi di attacchi.

Per superare questa frammentazione, Samsung si è ingegnata in questi ultimi anni per risolvere i problemi legati al lavoro di Android. Ha creato programmi per l’IT che gestiscono i dispositivi mobili dei dipendenti (Safe) e per la sicurezza (Knox). Finora, lo sforzo non ha rivelato Samsung come uno dei principali attori nel mondo del lavoro, dice McCourt. “Se il punto è stato quello di aumentare la quota di mercato di Android per essere più simile a Apple, allora ha fallito”, dice.

Ora, Apple sta diventando sempre più importante per il mercato corporate. Nel mese di luglio, l’azienda ha detto che sta pensando a fare una squadra con un vecchio rivale, IBM. “Grazie alla partnership con IBM, Apple cercherà di rimanere sempre più forte all’interno del mercato enterprise,” ha scritto in una e-mail Frank Gillett, analista di Forrester. Aspettatevi di saperne di più la prossima settimana quando verrà svelato l’iPhone 6.

Apple potrebbe essere trovare di nuovo la sua voce

Alla morte di Steve Jobs nel 2011, Apple non solo perse il suo CEO e visionario, ma anche colui che sostenne le campagne pubblicitarie iconiche come “Think Different”, “C’è un’app per questo” e “Sono un Mac”. Da allora, Apple ha sfornato un flusso di annunci da dimenticare.

Nel frattempo, l’agenzia pubblicitaria di Samsung, 72andSunny, ha tirato fuori alcune trovate di marketing brillanti in grado di scavalcare Apple. Gli annunci hanno deriso quella che è forse la più grande risorsa di Apple: I fan in delirio che si presentano ogni anno in coda per il nuovo iPhone. Una nuova serie di annunci di Apple mostra come i suoi prodotti arricchiscono la vita delle persone, siano essi compositori o genitori. La campagna sta andando bene, e i recenti spot superano Samsung in media, secondo i sondaggi condotti da Ace Metrix.

Apple sta finalmente cominciando a trovare la sua voce post-Jobs, dice Edward Boches, professore di pubblicità presso la Boston University. Per gli osservatori di Apple, l’evento del 9 settembre porterà un pizzico di nostalgia dei tempi di Jobs: si svolgerà in una scuola vicino al campus di Apple, dove il fondatore ha introdotto il Mac e iMac. Le conferenze stampa di Apple potrebbero aver perso un po’ di lustro da allora, ma ancora fanno la loro figura. Lo stesso non si può dire delle performance dal vivo di Samsung.

Gli sviluppatori amano Apple

L’incredibile corsa di Samsung negli ultimi anni è arrivata in un momento di stallo relativo di Apple. L’azienda di Cupertino non ha introdotto nessuna importante categoria di prodotto nuovo come l’iPad dal 2010. Il rovescio della medaglia è che è stato dato agli sviluppatori un sacco di tempo per familiarizzare con i dispositivi mobili di Apple. Hanno creato oltre 1,2 milioni di applicazioni e guadagnato 20 miliardi dollari, superando Android. Gli sviluppatori chiedono a gran voce nuovi prodotti Apple. “Se Apple crea nuovi prodotti, avrà davvero intenzione di mettere Samsung a tacere”, dice Munster di Piper Jaffray.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti