AppleDati finanziariGoogle

Perché Alphabet (Google) è il numero uno e Apple non lo è più

La scorsa settimana Apple ha pubblicato i dati del suo trimestre di dicembre e gli investitori hanno reagito con fischi, sibili e mormorii. Una settimana dopo, la notte scorsa in realtà, Google Alphabet ha riportato i suoi numeri per il trimestre di dicembre e gli investitori non hanno più smesso di acquistarne le azioni.

In poche parole, Google è ora la società di maggior valore al mondo e Apple non lo è più. Ci sono una miriade di motivi per il cambiamento di posizione tra le due aziende: il più importante e anche il più semplice ragione è il fatto che per diversi trimestri Google è andata bene e Apple no. Questo è il motivo più importante per cui gli investitori stanno valutando la più piccola Google (in termini di ricavi e profitti) come più preziosa rispetto alla molto più grande Apple, utilizzando gli stessi parametri.

google-alphabet-numero-1-informatblog

Poi ci sono i team di gestione presso le due società. Google ha Larry Page, Sergey Brin, Ruth Porat e Sundar Pichai, mentre Apple ha Tim Cook, Eddy Cue, Angela Ahrendts e Luca Maestri. Ciò significa un totale no contest a favore di Google: Ruth Porat ha iniziato a lavorare a Google il 26 maggio 2015, con il titolo languono a 547 dollari per azione. Oggi, le quote sono più alte del 47% e la società ha aggiunto 287 miliardi di dollari alla sua capitalizzazione di mercato. Il pacchetto a compensazione di Porat ha raggiunto un valore di circa 70 milioni di dollari da quando ha firmato il contratto da CFO meno di 9 mesi fa.

Negli ultimi dieci anni, Google ha acquisito aziende come DoubleClick e YouTube, che sono attualmente i più grandi generatori di entrate di di Google, mentre nello stesso periodo Apple ha acquisito aziende come AuthenTec e Beats. Anche in questo caso è un no-contest a favore di Google.

Sì, Apple starà anche lavorando a un progetto segreto con AuthenTec ma per adesso sono solo parole. Non dobbiamo nemmeno parlare di Beats-Dr Dre e Jimmy Levine che hanno usato la cotta di Tim Cook per Hollywood per raggirarlo ben bene. Dr. Dre sta ancora ridendo per i soldi che ha fatto. D’altra parte, Google è anche riuscita a mettere la discutibile acquisizione di Motorola fuori delle menti degli analisti e degli investitori, cosa non da poco.

Nel trimestre di dicembre, Google ha riacquistato 2,4 milioni di azioni ad un costo di 1,8 miliardi di dollari su un programma di riacquisto di azioni proprie attualmente autorizzato di 5 miliardi di dollari, nonostante il fatto che le azioni siano state scambiate a prezzi vicini ai massimi storici. Per lo stesso trimestre di dicembre, Apple ha riacquistato 6 miliardi di dollari di azioni, nonostante le azioni sotto quasi il 30% dai massimi storici. Apple ha avuto 30 miliardi di dollari rimanenti del programma di riacquisto di azioni.

Dopo i risultati di Apple, praticamente ogni analista ha abbassato le stime e gli obiettivi di prezzo che erano già state abbassate in precedenza. Dopo i risultati di Google pubblicati la scorsa notte, quasi ogni analista ha alzato le stime e gli obiettivi di prezzo, nonostante le grandi aspettative per i guadagni dell’azienda. Date un’occhiata agli obiettivi di prezzo di questa mattina. Impressionante, no? (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti