FacebookGossip e frivolezze

Anche OkCupid come Facebook fa esperimenti su esseri umani

Lo studio sulle preseunte violazioni della privacy di Facebook ha suscitato scalpore in tutto il mondo (ne abbiamo parlato qui): nel mese di giugno, il social network ha rivelato che aveva ottimizzato il suo algoritmo per 698.003 utenti per farli sentire più felici (o tristi) in base a ciò che vedevano all’interno della loro bacheca. La reazione alla sperimentazione sugli esseri umani – manipolazione emotiva e controllo mentale – è stata così forte che il senatore americano Mark Warner ha chiesto alla FTC (http://www.ftc.gov) di indagare.

Christian Rudder, il co-fondatore del sito di incontri OkCupid, è rimasto sconvolto dalla scossa di Internet. “E’solo un fatto di vita online”, dice. “Non c’è sito che non viene utilizzato per esperimenti online”. E così, Rudder ha postato il primo post del blog di OKTrends da tre anni a questa parte lo scorso lunedi per annunciare al mondo, “Noi sperimentiamo sugli esseri umani!

Rudder ha rilanciato il sito con la rivelazione che “OkCupid in realtà non sa quello che state facendo”, che è il motivo per cui utilizza cavie umane. E ad essere onesti, “Se si utilizza Internet, siete oggetto di centinaia di esperimenti in ogni momento e in ogni luogo”.

Ad esempio, OkCupid ha deciso di eseguire un esperimento in cui ha detto alle persone che non avevano una buona compatibilità (30%) che in realtà avevano un punteggio di compatibilità del 90%. Il risultato è stato che essi sono stati molto più propensi a scambiare alcuni messaggi o una “conversazione” reale, con un partner che in realtà non era un potenziale match.

Fortunatamente, OKCupid ha indagato ulteriormente e ha scoperto che tutti coloro che si danno agli appuntamenti online non sono come pecore: Le persone hanno avuto molta più probabilità di avere conversazioni con persone ad alta compatibilità, al contrario di persone che hanno detto di averla ma che in realtà non l’avevano.

Rudder sostiene che alcuni esperimenti online possono portare a cambiamenti di vita reale, come quando Facebook ha fatto un test su un nuovo layout su una piccola percentuale di utenti per vedere se era più efficace. “La bacheca Facebook di mia ​​moglie è stata visualizzata in modo diverso dalla mia”, dice. “Sai, io non sto dicendo che ora siamo persone completamente diverse, ma lei ha visto una notizia che non ho visto e lei ha reagito ad essa”.

I cambiamenti possono essere ancora più grandi, dice Rudder. “Su OkCupid quando facciamo un cambiamento anche banale, esso cambia le persone a cui si parla, con cui si flirta, con cui si esce, e sicuramente in alcuni casi, con cui ci si sposa”.

Alla fine della riflessione, Rudder pensa: “Se vi piace Facebook o pensate che Reddit o OkCupid siano una buona cosa, allora quasi per definizione un esperimento può essere buono. Questo è l’unico modo in cui si è passati da Facemash, che Mark Zuckerberg ha creato nella sua stanza, a Facebook”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti