Android

Android 4.5 Lollipop: Nuove caratteristiche e data di uscita

Occhi puntati sul prossimo Google I/O che si terrà il 25 e 26 giugno a San Francisco (Stati Uniti). Fonti vicine all’azienda affermano che in quella occasione sarà svelata la prossima versione del sistema operativo mobile Android 4.5 Lollipop. Pare che Lollipop sarà simile a un sistema operativo desktop funzionante su dispositivi mobili, con aggiornamenti importanti dal suo predecessore KitKat.

Google I/O 2014

Il gigante di Mountain View di solito rilascia aggiornamenti dei propri prodotti alla sua conferenza annuale per gli sviluppatori, e non c’è motivo di pensare che quest’anno sarà diverso. L’industria della tecnologia si aspetta aggiornamenti delle caratteristiche dei Google Glass, dei suoi smartwatch, dei dispositivi Nexus e dell’ultima versione di Android, ispirata ai lecca-lecca (Lollipop in inglese vuol dire proprio lecca-lecca).

android-4-5-lollipop-informatblog

Semplificazione del passaggio da desktop a mobile

I rapporti affermano che Android 4.5 avrà una interfaccia utente rinnovata e che Google vuole unificare l’esperienza utente su Android, ricerca e Chrome su qualsiasi dispositivo Android. Questo è ciò che la società sta lavorando in Project Hera. Allo stesso tempo si prevede che HTML 5 sia integrato in Lollipop, per utenti che hanno finestre multitasking. Google vuole semplicemente rendere la transizione dal desktop al mobile più semplice, come scrivere una e-mail su un dispositivo mobile mentre si ascolta la musica.

Con Lollipop sarà altresì possibile lavorare su una nuova attività, fermandosi e lasciando un task card Google per rimettersi al lavoro su di essa più tardi. Inoltre, Google vuole che il suo “Ok Google” sia più competente.

Grafica, supporto e sicurezza

I seguaci di Google si aspettano che Lollipop supporti i chip grafici degli smartphone, dato che i prossimi dispositivi avranno architettura a 64 bit, per un’elaborazione performante e più stabile. Verrà infine data maggiore attenzione alla sicurezza: Lollipop risolverà i problemi di vulnerabilità che conseguono dalla natura open source di Android.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti