Android

Android 5.0 Lollipop sul 3% dei dispositivi

Android Lollipop si sta gradualmente facendo strada su più dispositivi. La nuova edizione della Google Android Developers Dashboard rivela una quota del 3,3% per Android 5.0 Lollipop. Tale percentuale tiene conto di tutti i dispositivi Android che hanno navigato il Google Play Store durante il periodo di sette giorni che termina Lunedi, ed è in crescita rispetto all’1,6% registrato da Lollipop un mese fa.

Come sempre, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google ha bisogno di tempo per diffondersi tra i dispositivi mobili. Questo perché la strada da Google agli utenti Android è lunga e difficoltosa: prima che una nuova versione di Android possa raggiungere il vostro telefono o tablet, i produttori di dispositivi devono testare il tutto sia internamente che attraverso un piccolo gruppo di utenti target.

android-lollipop-informatblog

Test e rilasci effettivi poi partono regione per regione. Gli operatori di telefonia mobile devono anche mettere il sistema operativo a posto per assicurarsi che soddisfi le loro esigenze. E tutto questo deve essere fatto per ogni singolo dispositivo Android. Da qui la maledizione della frammentazione Android.

android-lollipop-grafico-informatblog

Alcuni produttori di dispositivi Android, come Motorola, hanno ottenuto un inizio veloce per rilasciare Lollipop poco dopo il lancio ufficiale da parte di Google lo scorso novembre, altri sono stati più lenti. Anche Google è stato in difficoltà a rilasciare Android 5.0 Lollipop su alcuni dispositivi Nexus a causa di problemi tecnici. Ma piano piano le aziende stanno iniziando ad aggiornare i dispositivi specifici per la versione 5.0 in tutto il mondo.

Tra tutte le versioni esistenti di Android, Jelly Bean guida ancora il gruppo con una quota complessiva del 42,6%. Ma KitKat sta recuperando con un 40,9% e probabilmente supererà il suo predecessore nel corso del mese successivo. Le versioni precedenti continuano a vedere le loro quote assottigliarsi. Ice Cream Sandwich ha una quota del 5,9%, mentre Gingerbread ha portato a casa un 6,9%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti