AndroidApp

Android Messages, Google presenta la nuova app per gli SMS

Google ha fatto una manciata di annunci relativi a RCS (Rich Communication Services) oggi, ma la notizia da notare è che l’app di default per gli SMS che offrirà Google si chiamerà Android Messages invece di Messenger.

O meglio, sarà l’app di default. RCS, per chi non lo sapesse, è lo standard di messaggistica di nuova generazione supportata dalle compagnie telefoniche e da Google; offre messaggi multimediali, conferme di lettura, e altre caratteristiche che ci si aspettano da una normale app come WhatsApp o iMessage.

Amir Sarhangi di Google ha detto che l’app è stata rinominata perché Android Messages diventerà sempre più simile ad Android stesso: uno sforzo industriale guidato da Google, ma con le altre parti interessate (vale a dire: le compagnie telefoniche). Il nuovo nome è anche un segnale per gli utenti che l’app supporta pienamente RCS.

Gli utenti saranno in grado di scaricare Android Messages direttamente dal Play Store, e ciò dà il vantaggio che l’app potrà essere aggiornata direttamente, piuttosto che far aspettare gli utenti per un aggiornamento software del loro produttore.

android messages google

Ma “app di messaggistica predefinita” è un’idea molto irta su Android, dove Google sta perseguendo una strategia di app triplice che comprende anche Allo e Hangouts. In questo contesto, ciò che significa veramente è che un gran numero di produttori Android hanno accettato di utilizzare Android Messenger invece di un’app su misura.

Tale elenco comprende LG, Motorola, Sony, HTC, ZTE, Micromax, Nokia, Archos, BQ, Cherry cellulare, Condor, Mosca, General Mobile, Lanix, Leeco, Lava, Kyocera, MyPhone, QMobile, Symphony e Wiko, oltre ai dispositivi Pixel e Android One.

Insieme con l’aggiornamento dell’app, Google ha annunciato che un gruppo di operatori wireless hanno deciso di adottare il “profilo universale” per RCS, che significa che ci sarà la garanzia che i loro messaggi di testo funzioneranno quando li si inviano.

Alcuni di loro stanno utilizzando il servizio RCS di Google, altri lo stanno facendo loro stessi. Gli operatori con questo standard di messaggistica comprendono: Sprint, Rogers, Telenor, Orange, Deutsche Telekom, Globe, e Vodafone.

Google dice che se sommandoli insieme, si tratta di oltre un miliardo di persone che useranno sul nuovo standard RCS. Ma leggendo attentamente tali elenchi, si nota che i più importanti produttori di telefoni – Samsung e Apple – non sono inclusi, così come non lo sono gli operatori più importanti negli Stati Uniti: Verizon, AT & T e T-Mobile.

Cosa significherà? Come per tutte le cose relative agli operatori, RCS, e gli standard: è complicato.

La risposta breve è che se si invia un messaggio RCS a un telefono che non fa parte di questo standard, il messaggio diventerà un SMS o MMS standard. La risposta più lunga è che Google spera di creare un effetto valanga che porterà le altre società in linea con lo standard.

Sarhangi non ha potuto commentare se Google sta attivamente negoziando con uno qualsiasi di queste grandi aziende, ma almeno per quanto riguarda Apple, Sarhangi osserva che “li accoglieremo ad unirsi a noi”.

La buona notizia è che, anche se tutto ciò sembra un disastro, non è un pasticcio che influenzerà i consumatori in modo diretto: anche nel caso peggiore di uno scenario di incompatibilità, Android Messages invierà un semplice SMS.

E i benefici potenziali sono enormi. Accanto agli altri annunci, Google ha detto che sta creando un “Programma Early Access” per le imprese per inviare messaggi tramite RCS. Ciò significa che i messaggi ricevuti per cose come carte d’imbarco e notifiche saranno semplici link a siti web.

Le aziende saranno in grado di inviare messaggi che possono agire come piccole app: il codice QR per il biglietto del treno sarà proprio lì e sarà data la possibilità di ricaricare i dati con un semplice pulsante nel messaggio. Questi messaggi saranno anche “verificati” dal loro mittente invece che da un numero di codice casuale.

 
Ma se l’idea di ricevere migliori messaggi di marketing da parte delle imprese non è entusiasmante, concentrandosi sugli aspetti positivi. In primo luogo, un gruppo di produttori Android smetteranno di creare app SMS scadenti e sceglieranno Android Messages. In secondo luogo, una grande parte del settore wireless finalmente si allontanerà dagli SMS verso qualcosa di meglio.(Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti