Caricamento in corso...
Apple

Apple destinata a fallire come BlackBerry?

Apple subirà la stessa sorte di BlackBerry? In mezzo a preoccupazioni per il rallentamento delle vendite di iPhone e alla debolezza percepita dell’azienda, l’analista di UBS Steven Milunovich ritiene che una caduta in stile BlackBerry sarebbe la peggiore delle ipotesi di Apple.

In una nota di ricerca, indicando l’attuale prezzo delle azioni, Milunovich ha detto: “Il nostro caso più ribassista è una caduta come Blackberry, mettendo le azioni intorno 70 dollari”.

apple come blackberry informatblog

L’analista sostiene che il mercato ha già considerato la probabilità che i giorni migliori dell’azienda siano andati e che non torneranno. Le azioni di Apple hanno chiuso martedì a 99,03 dollari, in crescita dello 0,41%. Le azioni sono scese del 25,5% dal loro massimo di un anno fa e sono in diminuzione del 23% nel corso dell’ultimo anno. A suo parere, il titolo è a buon mercato per un motivo.

Il mercato è diventato pessimista sul potenziale di crescita di Apple e non vede vie per l’espansione multipla. Ma assumendo che le azioni hanno registrato un calo a 70 dollari in stile BlackBerry, questo segnerebbe un calo ulteriore del 30% rispetto al prezzo di chiusura di martedì. Ciò significherebbe che Apple sarebbe valutata esclusivamente sul suo denaro in cassa, senza prendere in considerazione la crescita.

“Se l’iPhone farà come il PC con un declino annuale del 5-10%, il titolo potrebbe essere valere circa il prezzo di oggi”, ha osservato Milunovich. “Date le dimensioni dell’iPhone e la difficoltà storica nel mantenere margini sull’hardware, questa è una possibilità ragionevole anche se probabilmente troppo negativa”.

In altre parole, le azioni saranno supportate dalla liquidità di Apple con il rallentamento o meno delle vendite iPhone, pur riconoscendo che c’è un limite massimo per quanto in alto le azioni possano andare fino a quando l’azienda non rilascerà un nuovo prodotto di grande successo. E questo è qualcosa che BlackBerry è ancora in attesa di produrre.

In conclusione

A dire il vero, Milunovich non sta suggerendo che una caduta per Apple è imminente. La sua azienda stima una salita del 16% rispetto ai livelli attuali. Piuttosto Milunovich va sottolineando che, data la dipendenza di Apple dal rallentamento delle vendite di iPhone, le azioni faranno fatica a fornire eventuale sovrapprezzo significativo. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti