Apple

Apple pagherà a Ericsson una parte dei suoi guadagni di iPhone

Apple e il gigante delle telecomunicazioni mobili svedese Ericsson hanno concordato un accordo per una presunta infrazione ad brevetto di licenza, che vedrà la più grande società al mondo pagare una piccola parte delle sue entrate di ogni iPhone alla società svedese. Ericsson non ha annunciato quanto, ma una stima della banca d’investimento ABG Sundal Collier segnalata da Reuters afferma che Apple pagherà lo 0,5% delle sue entrate di ciascun iPad e iPhone venduto.

La controversia sui brevetti tra Apple e Ericsson è in corso dal 2012. Ericsson detiene brevetti che sono essenziali per la tecnologia LTE, così come per standard più vecchi come GSM e UMTS. Samsung ha accettato di pagare Ericsson per gli stessi brevetti come parte di un accordo tra le due società nel 2014. Apple ha invece portato Ericsson in tribunale a gennaio, sostenendo che i pagamenti sui brevetti dell’azienda svedese erano troppo alti. Ericsson controbatté il giorno dopo, e seguì l’accusa cercando di far fermare le vendite di iPhone negli Stati Uniti da parte della International Trade Commission.

Ora la controversia è finita, e le due società hanno deciso di lavorare insieme sullo “sviluppo degli standard di cellulari 5G di prossima generazione“, secondo Ericsson. Questa è probabilmente una mossa intelligente per Apple, a meno che non voglia pagare le tasse sui brevetti alla società svedese per il resto della sua storia. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti