iOS

Apple iOS 10 contro iOS 9: Quali sono le differenze?

Il tanto sbandierato iOS 10 è ormai arrivato e, in tutta onestà, è un po’ deludente. Non c’è stata la grande revisione che alcuni avevano predetto e iOS è ancora essenzialmente la stessa griglia di icone ormai da 9 anni.

Detto questo, Apple ha svelato alcune modifiche molto utili in iOS 10. Vediamo quali sono i maggiori cambiamenti che gli utenti iPhone, iPad e iPod touch troveranno rispetto a iOS 9.

Nuove notifiche

Le notifiche sono dove iOS è rimasto indietro ad Android, ma iOS 10 porta alcuni aggiornamenti significativi. Le cosiddette “Notifiche ricche” consentono una maggiore interazione con le notifiche delle app dalla schermata di blocco (rispondere, visualizzare i video, ecc) e questa funzionalità è ancora più avanzata per i proprietari di iPhone 6S e iPhone 6S plus grazie al 3D Touch.

apple-ios-10-informatblog

Apple ha anche aggiornato l’aspetto delle notifiche rendendole colorate e in stile cartone animato, e ha finalmente introdotto un’opzione ‘cancella tutte‘ nella barra di notifica – qualcosa che Android ha da anni.

Widget rinnovate

Oltre alle notifiche, gli utenti iOS 9 scopriranno anche che iOS 10 tratta i widget in modo diverso. Apple le ha rimosse dalla barra di notifica spostandole alla schermata di blocco (accessibile strisciando a sinistra o a destra), e in alcune icone delle app stesse. Visivamente questo cambiamento è azzeccato visto che le widget mandano in disordine la barra delle notifiche, ma significa anche che non saranno più rapidamente accessibili da qualsiasi punto sul telefono. Apple metterà a disposizione widget per quasi tutte le sue app native: calendario, Telefono, posta, mappe, musica, note, foto e suggerimenti.

Alzare per svegliare

Questa è una piccola novità, ma molto comoda. Proprio come l’Apple Watch e molti dispositivi Android, tra cui i Nexus e i Motorola Moto, con iOS 10 gli utenti iPhone 6S e iPhone 6S plus potranno sollevare il loro dispositivo al livello degli occhi per svegliarlo automaticamente.

Un Siri più intelligente

Apple sta finalmente aprendo Siri agli sviluppatori con iOS 10. Questo significa che gli utenti saranno in grado di utilizzare la voce per effettuare chiamate VoIP, inviare messaggi con app come WhatsApp o addirittura fermare un taxi (Apple ha mostrato questa funzionalità con Uber). Il limite è soltanto la fantasia degli sviluppatori, anche se ancora una volta questa è un’altra caratteristica che Android ha già.

Revisione di iMessage

Apple punta molto sulla messaggistica in iOS 10 ed è uno dei più grandi cambiamenti utenti troveranno da iOS 9. In realtà i cambiamenti sono per lo più cosmetici ma porteranno opzioni più “personali ed espressive”, come le animazioni dei fumetti, note scritte a mano, nuove emoji, librerie GIF e ‘inchiostro invisibile‘ (con messaggi nascosti e che si cancellano da soli). Gli utenti saranno inoltre in grado di guardare i video direttamente all’interno di iMessage.

App Home

Apple ha mantenuto la promessa di HomeKit con iOS 10 e con esso arriverà una nuova app dedicat ‘Home’. Molto simile a Game Center e Salute, essa sarà una singola app per aggregare tutti i prodotti della Internet delle Cose di cui si è proprietari. Pensate a luci, termostati, anche alla serratura della porta d’ingresso. Una funzione importante è la possibilità di creare “scene”, il che significa che è possibile influire su più dispositivi HomeKit utilizzando un unico comando (ad esempio impostare una modalità cinema dove luci si abbassano, le tende si chiudono e il campanello si spegne tutto in una volta sola).

Foto

Apple ha portato la sua app Foto in linea con il tanto acclamato Google Foto in iOS 10. Gli utenti avranno una scheda ‘Memories‘ che raccoglie automaticamente le foto e i viaggi per fare collage, video e presentazioni. La app sarà anche in grado di riconoscere le foto così gli utenti potranno cercare posizione o descrizione (ad esempio ‘Firenze’, o ‘spiaggia’) per filtrare. Una differenza chiave di Apple Foto è che tutto questo avviene sul telefono, mentre Google Foto utilizza la potenza del cloud. Per alcuni questa privacy in più sarà anche un punto a favore.

Mappe

Con iOS 10, la app Mappe di Apple sta diventando una credibile alternativa a Google Maps. Oltre a un’interfaccia utente ottimizzata (pulsanti più grandi, carattere più pulito), ora può eseguire la scansione del calendario e riconoscere automaticamente le vostre abitudini (pensate a come Google Now si integra con Google Maps). Mappe ha anche la capacità di Google Maps di localizzare le stazioni di servizio, ristoranti, e altro sul percorso e come fermarsi influenzerà l’orario di arrivo. E’ integrato con le app come OpenTable e Uber in modo da poter prenotare un ristorante o chiamare un taxi senza lasciare Maps.

Apple Music

Dopo un lancio così così, iOS 10 dà ad Apple Music un lifting. C’è una nuova scheda di ricerca, supporto per visualizzare i testi e un’interfaccia utente più pulita per sfogliare schede e radio. Probabilmente non convertirà gli irriducibili di Spotify, ma è un miglioramento.

Apple News

In iOS 10 la app News riceve una sezione riprogettata “for you” suddivisa in categorie come trend e argomenti specifici. Il supporto per le sottoscrizioni è stato aggiunto anche per importanti pubblicazioni come il Wall Street Journal.

iPad

Una piccola ma benvenuta esclusiva per iPad è la possibilità di utilizzare Split View con le schede di Safari. In precedenza Split View era un’app specifica, ma essere in grado di vedere due schede del browser in una sola volta è ottimo per confrontare prodotti o prezzi.

Privacy

Infine Apple ha fatto un grosso passo avanti con la privacy in iOS 10. A parte il trattare sul dispositivo le foto, è ‘Differential Privacy‘ che segue attivamente le abitudini degli utenti per anticipare meglio le loro esigenze. Pensate a suggerimenti per Spotlight, Quicktype, emoji e altro ancora. Anche in questo caso la differenza chiave con Android è che questo apprendimento rimane sul dispositivo, piuttosto che utilizzare il Cloud.

Disponibilità iOS 10

Gli sviluppatori possono avere accesso alla prima beta di iOS 10 in questo momento attraverso il Developer Program di Apple. Nel frattempo il Programma beta di Apple farà uscire la prima beta pubblica nel mese di luglio.

La versione finale dovrebbe coincidere con il lancio di iPhone 7 a settembre. Il supporto per iOS 10 non sarà garantito per iPhone 4S, iPad 2, iPad 3 e iPod di 5° generazione, che sono in fase di dismissione.

Conclusione

Che cosa aspettarci da iOS 10? Dato il ’10’ nel suo nome, ci sarà la frustrazione che questa non è una versione radicale e innovativa, bensì focalizzata a recuperare il terreno con le omissioni che iOS 9 ha avuto rispetto ad Android. Naturalmente c’è ancora diverso tempo affinchè Apple tiri fuori qualche sorpresa tra oggi e il suo rilascio ufficiale. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti