AppleSamsung

Apple e Samsung nuovamente amici, rivali attenzione

La più grande rivalità del settore della tecnologia può diventare una collaborazione inarrestabile. I rapporti tra Apple e Samsung sembrano essere di disgelo dopo la guerra condotta da Steve Jobs ha costretto queste aziende, una volta collaboratori, a terminare i contratti di fornitura e di impegnarsi in costose battaglie legali.

Nel mese di agosto 2014, il CEO di Apple Tim Cook ha deciso di iniziare ad allentare la morsa contro Samsung, da quel momento le due società hanno ripreso a collaborare sui nuovi prodotti. Samsung produrrà il chip principale per il prossimo iPhone, oltre ai display di altri prodotti Apple, ed ha stanziato 14 miliardi di dollari per i nuovi impianti e le attrezzature che ospiteranno, tra l’altro, il suo nuovo grande cliente.

apple-samsung-amici-informatblog

Da questa alleanza, Apple ottiene l’accesso a uno dei più grandi e più sofisticati produttori di chip al mondo per aiutarla a continuare a battere la concorrenza. Samsung dal canto suo ottiene importanti nuovi ordini per la sua divisione processori per compensare la stagnazione del profitto della divisione telefoni cellulari. Quasi tutte le altre società del settore soffriranno, a cominciare da Taiwan Semiconductor Manufacturing e SanDisk.

Il 29 aprile, Samsung ha riportato i guadagni del primo trimestre che mostrano una crescita nelle sue attività. Nel frattempo, TSMC, che ha fabbricato il chip principale per le versioni precedenti di iPhone, ha tagliato i suoi piani di spesa. “Samsung è tornata nel mercato dei chip”, dice Betsy Van Hees, analista di Wedbush Securities. “Guardando tutta la capacità che metteranno, è incredibile la quantità di denaro che stanno investendo”.

Un altro probabile perdente della storia d’amore Apple-Samsung è SanDisk. L’azienda, che produce circuiti integrati di memoria per iPhone, iPad e Mac, ha rilasciato una previsione di prezzi più bassi, ritardi di produzione e perdita di clienti.

Apple sarà uno di quei clienti, che si è rivolta a Samsung per le unità flash utilizzate in molti modelli di Mac più recenti. “Giocare contro Samsung non è mai facile”, spiega Daniel Amir, analista di Ladenburg Thalmann. “Hanno portato via business a SanDisk”.

Apple è stata di gran lunga la più grande cliente di SanDisk, contribuendo al 19% delle entrate dell’azienda, secondo i dati di Bloomberg. La dipendenza di SanDisk da Apple e la ricaduta conseguente potrebbe essere un allarme per le aziende del settore che hanno rapporti simili con il gigante tecnologico di Cupertino, come Micron Technology, SK Hynix, AU Optronics, e TSMC: tutte loro dovranno competere direttamente con Samsung nei rispettivi mercati.

Proprio mentre ci si aspetta per la fabbricazione di chip per Apple, Samsung continua puntare sui suoi smartphone. I Galaxy S6 e S6 Edge, usciti il 10 aprile, stanno ricevendo recensioni favorevoli. Ma la società ha tutte le ragioni di concentrarsi a produrre chip: Non più tardi del giugno 2014, la divisione cellulare di Samsung forniva più del 60% del risultato operativo della società, ma questo dato è scivolato al 37% alla fine dello scorso anno, con la divisione dei semiconduttori che ha portato di più della metà degli incassi.

Samsung ha perso quote di mercato in favore di Apple nel business degli smartphone di fascia alta, ma l’azienda sudcoreana è rimasta il più grande produttore al mondo di componenti elettronici alla fine del 2014. Apple è al secondo posto. I due rappresentano il 17% degli acquisti di chip in tutto il mondo, secondo la società di ricerca Gartner, e costituiscono il 40% del mercato degli smartphone. In altre parole, non si possono evitare.

Come se la prospettiva di perdere il business di Apple non bastasse, i produttori di chip devono preoccuparsi che Samsung costruisce più componenti per i propri dispositivi. Gli ultimi telefoni Galaxy utilizzano processori Samsung, così come chip di memoria, modem e processori immagine, mentre i modelli precedenti davano una parte del lavoro ad altre aziende. Samsung aveva a lungo promesso di non favorire i propri componenti, se avesse ottenuto un prezzo migliore altrove. Ciò non sembra più essere il caso.

Dopo Apple, il più grande cliente di SanDisk è Samsung. Qualcomm, il più grande progettista al mondo di chip di telefonia mobile e costruttore dei modem per iPhone, conta Samsung e Apple tra i suoi principali clienti. Samsung ha abbandonato i componenti Qualcomm per i suoi Galaxy S6 e S6 Edge, e il produttore di chip dice che Samsung rinuncerà anche ai suoi processori nei prossimi Galaxy Note.

Il presidente di Qualcomm Paul Jacobs può avere una strategia per recuperare gli affari perduti. La società non è riuscita a vincere gli ordini per i Galaxy in parte perché i suoi chip sono stati costruiti utilizzando un processo di produzione più vecchio nelle fabbriche TSMC, che ha limitato i miglioramenti alle prestazioni e durata della batteria. Quando è stato chiesto il 28 aprile che cosa potrebbero fare per attirare di nuovo Samsung, Jacobs ha suggerito che Qualcomm potrebbe portare la sua produzione alle fabbriche superiori della società coreana.

Anche se i telefoni più recenti di Samsung non utilizzano chip Qualcomm, forse Jacobs e i suoi colleghi dovrebbero fare il tifo che i suoi prodotti abbiano successo. Se Samsung si dimostrasse ancora una volta una minaccia per Apple negli smartphone, Tim Cook potrebbe essere meno interessato a guardare oltre la rivalità. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti