Facebook

Arrestato per aver scritto su Facebook commenti sui profughi siriani

Un uomo è stato arrestato a seguito di una serie di commenti offensivi su Facebook relativi ai rifugiati reinsediati su una remota isola scozzese. La polizia scozzese ha confermato che un uomo di 40 anni è stato incarcerato lo scorso martedì per le regole del Communications Act sui post sui social network.

Le osservazioni fatte dall’uomo erano relative ai richiedenti asilo siriani che vivono a Rothesay sull’isola di Bute, un’isola della costa occidentale della Scozia.

rifugiati-scozia-facebook-informatblog

Diverse famiglie sono state reinsediate nella località balneare come parte dell’impegno del governo a prendere un migliaio di profughi provenienti dai campi confinanti con la Siria prima della fine dello scorso anno.

L’ispettore Ewan Wilson della polizia scozzese, dalla stazione di polizia di Dunoon ad Argyll, ha detto: “Spero che l’arresto di questo individuo mandi un messaggio chiaro che la polizia non tollererà alcuna forma di attività che possa incitare all’odio e provocare commenti offensivi sui social media.

“Chiunque abbia informazioni su questo tipo di incidenti è invitato a contattare la polizia al numero di emergenza 101”. Le prime famiglie siriane sono arrivati ​​a Bute, che ha una popolazione di circa 6.500 abitanti, a inizio dicembre. David Cameron ha promesso l’anno scorso di reinsediare 20.000 rifugiati provenienti dai campi di confine vicino alla Siria entro il 2020. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti