Smartphone cinesi

Arriva il Meizu K52 a competere con iPhone 6

Il produttore di smartphone cinese Meizu, spesso definito come il nuovo Xiaomi, potrebbe essere all’altezza delle aspettative, in quanto il nuovo smartphone dell’azienda ha ottenuto ottime performance grazie alle sue specifiche. Questo smartphone dovrebbe uscire con il nome di Meizu K52 e pare avere un cartellino del prezzo relativamente basso all’uscita, una mossa simile a quella di Xiaomi.

Secondo un rapporto di GizmoChina, il Meizu K52 costerà 799 yuan cinesi (ossia circa 100 euro) e dalle specifiche tecniche emerse può essere paragonato al recente iPhone 6 di Apple. Il Meizu K52 è stato oggetto di test di benchmark, e misurando questi risultati vengono alla ribalta le specifiche di alta fascia dello smartphone.

meizu-k-52-informatblog

Ecco le specifiche tecniche del Meizu K52:

  • Display 4.6 pollici con risoluzione di 1920×1080 e supporto ai gesti con cinque dita
  • Sistema operativo Android 4.4.4 KitKat
  • CPU 1.7GHz octa-core a 64 bit MediaTek MT6752
  • 2 GB di RAM
  • 12GB di memoria interna
  • Connettività Bluetooth 4.0, Wi-Fi, NFC e microUSB
  • Sensori di accelerometro, barometro, sensore di luce, di prossimità e pedometro

Altri aspetti tecnici del Meizu K52, ad esempio la configurazione della batteria – tempo in conversazione e in standby – e i dettagli della fotocamera sono ancora da svelare. Meizu, pur essendo un marchio cinese, è salito alla ribalta internazionale grazie ai suoi precedenti smartphone, il MX4 e il MX4 Pro.

Il MX4 recentemente è disponibile per il pre-ordine a livello internazionale e la sua versione pro è diventata popolare grazie alla sua natura tecnica di alto livello. Un altro aspetto importante del Meizu MX4 è che è diventerà open-source e sosterrà Ubuntu Touch il prossimo anno.

Meizu MX4 open-source nel 2015

Questi smartphone open-source usciranno sui mercati europei durante la prima parte del 2015, secondo un rapporto di GSMArena che cita un portale cinese affidabile. Il cuore del Meizu MX4 con Ubuntu dovrebbe essere Ubuntu Touch che dovrebbe essere posizionato sul livello superiore del sistema operativo Meizu Flyme. Ubuntu Touch porta con sè un insieme uniforme di applicazioni kernel e base, entrambe su di una piattaforma cross-application.

Il supporto cross-platform promette un’esperienza utente uniforme su dispositivi desktop dal grande schermo così come sui piccoli dispositivi mobili. Quindi, in teoria, Ubuntu Touch dovrebbe consentire alle applicazioni di funzionare su schermi più grandi, dopo essere state lanciate da smartphone (probabilmente MX4 di Meizu).

Quando il tutto sarà ufficiale, l’aspetto di cui sopra dovrebbe aggiungere un tocco di maggiore funzionalità al Meizu MX4 rispetto ai tradizionali dispositivi Android e iOS. Attualmente, gli aspetti tecnici del Meizu MX4 alimentato da Ubuntu non sono emersi, ma dovrebbero essere identici a quelli del già esistente MX4 alimentato dal sistema operativo Flyme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti