Guide

BlueStacks, come avere uno smartphone Android su Mac e Windows

BlueStacksAndroid su Mac? Da oggi è possibile eseguire tutte le applicazioni progettate per piattaforme Android e presenti su Google Play, anche su OS X grazie al software BlueStacks. Lo scorso giugno fu presentato dalla società VentureBeat un emulatore, in versione alpha di Android da installare su Mac, e funzionante solo con 15 app, senza la possibilità di poterne installare altre. In questi mesi, la casa produttrice ha lavorato duro, rilasciando la versione beta del programma, che aumenta le potenzialità del software offrendo la possibilità di scaricare dallo store ufficiale Google Play ed installare su Mac più di 750.000 applicazioni. BlueStacks si integra perfettamente con OS X, e le applicazioni possono essere lanciate come se fossero app di Apple. Infatti, ad ogni installazione, l’icona del programma verrà inserito nella cartella Applicazioni e nel Launchpad di Lion e Mountain Lion.

Il vantaggio di possedere un emulatore Android è quello di avere installato sul Mac applicazioni funzionanti solo su smartphone. BlueStack ci da la possibilità, ad esempio, di chattare con i nostri amici di WhatsApp oppure caricare foto su Instagram, con la comodità di uno schermo più grande ed una tastiera fisica. Pur essendo solo una beta, la stabilità del sistema è buona, e consigliamo di provare questo ottimo emulatore. Ricordiamo che è disponibile anche per Windows – sempre in beta – ed entrambe le versioni sono scaricabarili dal sito dello sviluppatore gratuitamente.

Di seguito riportiamo un video realizzato lo scorso luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti