Gossip e frivolezze

Anche voi camminate con lo smartphone? Ecco cosa hanno fatto in Corea del Sud

Sei anni fa, meno del 4% dei sudcoreani possedeva uno smartphone. Oggi, quel numero è salito all’88% e ciò significa che in Corea del Sud c’è il più alto tasso di proprietà di smartphone in tutto il mondo.

Ma grande distrazione comporta grandi pericoli. I sondaggi governativi hanno scoperto che milioni di sudcoreani sono diventati dipendenti dall’utilizzo degli smartphone, e molti di più per Internet in generale. Secondo l’autorità di sicurezza stradale della Corea, ci sono stati più di 1000 incidenti stradali connessi agli smartphone nel 2014, rispetto ai 437 del 2009.

I sudcoreani hanno coniato termini come “smartphone zombie” e “uomo-cervo” per le persone per lo più giovani che sembrano vagare inconsapevolmente in pericolo mentre restano incollati ai loro schermi.

camminare-smartphone-informatblog

Secondo il Korea Times, la capitale Seoul sta ora cercando di arginare questa marea di collisioni, ma il piano è decisamente controintuitivo. All’inizio della settimana scorsa, il governo della città ha cominciato a fare segni sui marciapiedi e a attaccare adesivi per mettere in guardia gli utenti di smartphone che stanno per entrare in un incrocio o in una posizione altrimenti pericolosa. Ci sono circa 300 segni in totale in giro per Seoul.

La natura paradossale del piano era chiara per la maggior parte delle persone citate nell’articolo del Korea Times. Il 35 enne Jun ad esempio ha detto: “ho notato i segni sul marciapiede, ma onestamente, la maggior parte delle persone che guardano i loro telefoni per strada non dovrebbero essere in grado di vederli”.

Altre città hanno cercato metodi un po’ più ingegnosi, come luci lampeggianti di stop inserite a terra davanti agli incroci. La città cinese di Chongqing ha chiesto a chi ha uno smartphone di utilizzare la propria corsia del marciapiede.

cina-chongqing-smartphone-informatblog

Un problema di tutto il mondo

Un sondaggio condotto dall’Università di Washington ha rilevato che quasi un terzo degli americani sono occupati ad inviare sms o a lavorare dallo smartphone in prossimità di incroci pericolosi. Il Dipartimento dei Trasporti ha stabilito una chiara connessione tra tali abitudini e l’aumento delle morti tra i pedoni. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti